NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Anguria: proprietà benefiche, nutrizionali e controindicazioni

Anguria: proprietà benefiche, nutrizionali e controindicazioni
da in Frutta, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Anguria: proprietà benefiche, nutrizionali e controindicazioni

    Anguria: quali le proprietà benefiche, nutrizionali e le controindicazioni? In estate non c’è niente di meglio che mangiare la frutta e in particolare l’anguria si rivela davvero importante per il nostro benessere, soprattutto perché fornisce acqua all’organismo e contribuisce notevolmente alla sua idratazione. Diamo ampio spazio a questo alimento in grado di aiutare il nostro corpo.

    Le proprietà benefiche dell’anguria sono molte. Basti considerare il suo colore rosso, per trovare subito un beneficio importante che questo frutto riesce ad apportare. Ciò che conferisce all’anguria il suo caratteristico colore rosso è il licopene. Quest’ultimo è una sostanza antiossidante, che riesce a contrastare l’azione dei radicali liberi e quindi combatte l’invecchiamento cellulare. L’anguria riesce a tenere sotto controllo il diabete e i livelli di colesterolo e, proprio grazie alla presenza degli antiossidanti, riesce a contrastare l’infiammazione provocata dall’asma e a prevenire l’insorgenza di alcuni tumori, come, ad esempio, il cancro al colon.

    Molto importanti sono anche i carotenoidi, di cui l’anguria abbonda. Essi svolgono un ruolo di prim’ordine nel rafforzare il sistema immunitario. Altre proprietà da rapportare a questo frutto sono la protezione delle vie respiratorie e del fegato, il contrasto della cellulite e la possibilità di tenere sotto controllo l’ipertensione. Tutto merito, in quest’ultimo caso, dell’aminoacido chiamato L-citrullina. Per le mille proprietà che ha, l’anguria potrebbe rientrare fra gli alimenti più sani del mondo.

    Se consideriamo le proprietà nutrizionali dell’anguria, ci accorgiamo che per ogni 100 grammi di prodotto abbiamo più di 95 grammi di acqua, 3,7 grammi di carboidrati, 0,4 grammi di proteine e 0,2 grammi di fibre. I grassi sono assenti.

    L’anguria ci fornisce grande energia e riesce a saziare, anche se in realtà non ha un grande apporto di calorie. Per questo può essere inserita anche nella dieta ipocalorica. L’anguria, infatti, non fa ingrassare. Nonostante il suo sapore dolce, non contiene molti zuccheri, ma specifiche sostanze aromatiche che le danno un sapore preciso. Possiamo inserire questo frutto anche nella dieta per l’estate per dimagrire velocemente.

    Le controindicazioni dell’anguria non si riferiscono generalmente alla gravidanza. Soltanto se la gestazione è caratterizzata da frequenti mal di pancia, bisognerebbe consultare il medico, per vedere se questo frutto potrebbe risultare difficilmente digeribile. Potrebbero esserci delle intolleranze o delle allergie, soprattutto per i soggetti allergici alle graminacee e al polline. L’anguria, infatti, è capace di attivare l’azione dell’istamina. Una certa attenzione dovrebbe fare chi soffre di gastrite e di colon irritabile. Sarebbe meglio non mangiare l’anguria a fine pasto, ma come merenda pomeridiana oppure di metà mattina. Alla fine di un pasto, l’alta percentuale di acqua che contiene limita l’azione dei succhi gastrici, rendendo più difficile e più lunga la digestione. Tutto ciò potrebbe essere apportatore di gonfiori addominali.

    606

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FruttaSalute
    PIÙ POPOLARI