Esercizi per snellire e tonificare le cosce

da , il

    Come snellire e tonificare le cosce

    Gli esercizi per snellire e tonificare le cosce sono molto importanti, per contrastare quell’accumulo di grassi che si viene a creare proprio in corrispondenza dei glutei. A tutti piacerebbe avere delle gambe toniche, ma è un obiettivo che richiede molto impegno, per essere raggiunto. Molto importante è in questo senso la dieta, con la riduzione dell’assunzione di grassi, del sale, dello zucchero e con lo spazio dato all’acqua, alla frutta e alla verdura. Allo stesso tempo non bisogna trascurare il giusto allenamento, praticando gli sport adatti e mettendo in atto appositi esercizi. Vediamo insieme quali sono questi ultimi.

    Gli sport

    Per dimagrire le gambe e le cosce, fondamentale è la pratica di alcuni sport specifici. Per esempio il nuoto riesce a far lavorare i muscoli in profondità, il pattinaggio favorisce il rafforzamento muscolare e la bicicletta garantisce un tipo di allenamento prolungato, adatto anche alle esigenze di chi ha poco tempo per fare attività fisica. In effetti si può utilizzare la bici anche semplicemente per spostarsi in città o per andare al lavoro. Ma l’esercizio fisico che più può giovare alle cosce è lo jogging: in seguito allo sforzo prolungato bruciamo i grassi e quindi possiamo diventare più snelli. Lo stesso discorso vale per la camminata a passo sostenuto.

    Gli esercizi

    Uno degli esercizi che possiamo fare per avere cosce più snelle consiste nel mettere la schiena contro il muro e i piedi in posizione divaricata. Bisogna poi flettere le gambe, fino ad assumere una posizione come se fossimo seduti. Bisogna restare in questo modo per qualche secondo e poi ritornare al punto di partenza. Si possono fare 3 o 4 serie di 10 movimenti ciascuna. Un altro modo per allenarsi è rappresentato dai piegamenti. Bisogna restare in piedi, mantenendo le braccia lungo il corpo e il palmo delle mani appoggiato sulle cosce. Poi occorre flettere le ginocchia, sollevando le braccia. Questo esercizio può essere ripetuto 20 o 30 volte.

    Da non trascurare è la pratica degli affondi. Mettiamoci in piedi con le gambe divaricate. Contraiamo gli addominali e i glutei e poi mettiamo un piede in avanti, in modo che il ginocchio formi un angolo di 90 gradi con il pavimento. Restiamo in questa posizione per qualche secondo e poi torniamo al punto di partenza. Si possono fare 10 o 20 movimenti di questo genere, avendo cura di cambiare lato di volta in volta. Una volta a settimana possiamo dedicarci all’attività aerobica, che ha il pregio di migliorare la funzione dell’apparato cardiocircolatorio e quindi della circolazione sanguigna e di incrementare il consumo energetico.