Carote: tutte le proprietà e le controindicazioni

da , il

    10 alimenti migliori per la nostra salute

    Carote: quali tutte le proprietà e le controindicazioni? Possono essere cucinate in molti modi, in padella, bollite: sono molte le ricette che prevedono l’uso di questo ortaggio, in grado di apportare moltissimi benefici alla nostra salute. Le carote sono carminative, perché aiutano la digestione, diuretiche, purificatrici, lenitive nei confronti dell’apparato digerente, idratanti, proteggono la vista e sono antiossidanti. Rappresentano un importante alleato nel caso in cui soffriamo di gastrite o di ulcera, di problemi intestinali e al fegato. Inoltre hanno degli effetti positivi sul sistema circolatorio e respiratorio. Uno studio, però, ha messo in guardia dall’eccessivo consumo di betacarotene.

    Le proprietà

    Parlando delle proprietà delle carote, non si può non dire come esse svolgano un ruolo importante nella protezione dello stomaco, difendendolo dai microrganismi nocivi. Favoriscono la digestione e migliorano l’infiammazione dovuta alla gastrite. Un’alimentazione ricca di carote potrebbe favorire anche la rimarginazione delle ferite ulcerose. L’ideale è assumerle sotto forma di centrifuga. Il succo di carota è essenziale anche per equilibrare la flora intestinale e può essere considerato un efficace rimineralizzante, visto che aiuta nelle infezioni e nelle convalescenze.

    Le carote sono anche ricche di fibre e per questo possono essere utili in caso di stitichezza, perché aumentano il volume delle feci. Inoltre tonificano il fegato e i reni e ne favoriscono la rigenerazione cellulare, eliminando le tossine e purificando il nostro organismo. Una carenza di vitamina A potrebbe portare a dei problemi alla vista, disturbo che è possibile contrastare proprio con l’assunzione di carote, che sono un toccasana anche per la vista.

    Ottime anche contro gli inestetismi della pelle, contro le rughe, l’acne, la dermatosi e la pelle secca. Il betacarotene agirebbe in maniera efficiente anche nella riparazione dei tessuti dell’epidermide. Bisogna, comunque, ricordare che l’assunzione di carote non produce un colorito più intenso della cute esposta al sole, anche se proprio la dieta giusta è importante per avere una perfetta abbronzatura. Con le radici delle carote si possono mettere a punto maschere di bellezza nutrienti per il viso. In quanto antiossidanti e antinfiammatori, i principi attivi che questi ortaggi contengono possono aiutare a proteggere il cuore e il sistema cardiocircolatorio e a prevenire l’aterosclerosi e l’invecchiamento. Il loro contenuto di calorie è piuttosto ridotto: 41 kcal per ogni 100 grammi di prodotto.

    Le controindicazioni

    Non sono molte le controindicazioni delle carote. In particolare, però, uno studio, i cui risultati sono stati pubblicati sul Journal of Biological Chemistry, avverte che è sbagliato assumere grandi quantità di betacarotene: in sostanza le carote fanno bene, ma non si deve esagerare. Nello specifico è stato scoperto che alcune molecole che derivano dal betacarotene potrebbero bloccare anche l’azione della vitamina A, un composto molto importante per il nostro organismo. Si tratterebbe degli effetti collaterali di un consumo eccessivo di carote. Inoltre è stato dimostrato che l’eccesso di vitamina A può provocare un aumento della pigmentazione giallastra della pelle, ma di solito basta abbassare i consumi giornalieri di carote, per ritornare ad un colorito più naturale. In definitiva possiamo dire che, al di là di questi possibili effetti, le carote rappresentano uno dei cibi sani da inserire nella dieta.