Le 10 regole che fanno bene al cuore

Le 10 regole che fanno bene al cuore
da in Benessere, Salute
Ultimo aggiornamento:
    Le 10 regole che fanno bene al cuore

    Vi spieghiamo quali sono le 10 regole che fanno bene al cuore. Per conservare la salute cardiovascolare è bene seguire uno stile di vita che ci consenta di svolgere tutte le attività quotidiane senza affaticarci. Vi sono alcune regole fondamentali che consentono di ridurre drasticamente l’incidenza di attacchi cardiaci e ictus. Oltre al monitoraggio dei fattori di rischio, come ad esempio il livello di colesterolo e glicemia, un po’ di relax e un’alimentazione sana possono contribuire positivamente alla salute cardiovascolare. Continuate a seguirci per scoprire come riuscire a stare meglio e mantenere in forma l’apparato cardiocircolatorio?

    L’alimentazione sana ed equilibrata aiuta a prevenire le malattie cardio vascolari. Sono da preferire i cibi che fanno bene al cuore come frutta fresca, ortaggi e pesce.

    Relax fisico e psciologico sono di fondamentale importanza per il benessere della persona. Intervenendo in maniera indiretta anche sulla salute del cuore. È bene mantenere un atteggiamento positivo, concentrandosi sulle proprie abilità e sulla consapevolezza di essere in grado di affrontare le difficoltà.

    Insieme a ipertensione e diabete, il colesterolo costituisce un importante fattore di rischio cardiovascolare.

    L’attività fisica fa bene al cuore, soprattutto se è svolta con regolarità. Sono da preferire corsa, nuoto, ciclismo e tennis ma in alternativa anche lunghe passeggiate possono incidere positivamente sulla salute del cuore.

    Per tenere il cuore in ottima salute, è fondamentale sottoporsi regolarmente a visite mediche. Oltre all’elettrocardiogramma, il medico può ritenere utile effettuare anche altri esami, come coronografia, scintigrafia miocardica e risonanza magnetica al cuore.

    Il sovrappeso o l’obesità sono nemici della salute del cuore. Per perdere peso, oltre ad osservare una corretta alimentazione, è bene dedicare parte dalla propria giornata all’esercizio fisico.

    Diversi studi dimostrano che il fumo è legato all’insorgenza delle malattie cronico-degenerative. Smettere di fumare può avere importanti vantaggi sulla salute del cuore perché consente di far scendere la pressione e la frequenza del battito cardiaco, riducendo del 50% il rischio di avere un infarto cardiaco.

    Le temperature molto alte rendono il sangue più denso, affaticando il cuore che ha bosogno di lavorare con più vigore per mantenerlo in circolo per tutto il corpo. Pertanto, d’estate, è preferibile evitare luoghi afosi che possono portare alla disidratazione. Questo vale soprattutto per i soggetti anziani e per colore che soffrono di ipertensione e scompenso cardiaco.

    Persino il cuore e i vasi sanguigni necessitano di un periodo in cui si è meno tesi, evitando, tra l’altro, il sorgere di depressione e di ansia, che incidono in maniera negativa sul benessere cardiovascolare. Staccare la spina andando in vacanza è un valido aiuto per ridurre il rischio di infarti e malattie ischemiche.

    Alcune aziende dedicano molta attenzione alla salute dei loro lavoratori e offrono screening, ossia visite mediche di breve durata che generalmente si svolgono attraverso un collegamento internet con un medico ospedaliero, il quale fornisce il suo consulto.

    654

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereSalute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI