Vegetariani a rischio per allergie, tumori e depressione

da , il

    Vegetariani a rischio per allergie, tumori e depressione

    Perché i vegetariani sono a rischio allergie, tumori e depressione? Forse non è proprio vero che chi segue la dieta vegetariana può ambire ad una vita più sana e longeva. Uno studio condotto da ricercatori austriaci pare abbia scoperto che le persone che rinunciano a mangiare carne siano più esposte al rischio di accusare allergie, problemi mentali e tumori. Lo sostengono gli studiosi dell’Università di Graz sulla base dei dati raccolti attraverso l’Austrian Health Interview Survey, il sondaggio periodico sullo stato di salute della popolazione austriaca.

    Quali sono i rischi per i vegetariani?

    L’intervista è stata sottoposta ad un campione di circa 1320 cittadini da cui sarebbe emerso che da un lato i soggetti vegetariani sono meno inclini ad abbracciare vizi dannosi per la salute come il fumo e l’abuso di alcol. Dall’altra parte, però, chi rinuncia alle proteine animali rischierebbe ansia, depressione e allergie, fino a vedere incrementato di ben 50 volte il pericolo di andare incontro a infarti o tumori.

    Le conseguenze della dieta vegetariana

    La nuova ricerca è destinata a riaprire vecchie polemiche tra gli studiosi sulla salubrità delle abitudini alimentari dei vegetariani. I ricercatori austriaci hanno evidenziato come dai dati sia emerso che quanti seguono la dieta ad alto contenuto di frutta e verdure abbiano una ridotta qualità della vita e una maggiore necessità di seguire trattamenti medici. Tuttavia, gli stessi studiosi hanno sottolineato che la ricerca deve essere ulteriormente approfondita.