Quali sono gli alimenti più ricchi di proteine?

da , il

    Quali sono gli alimenti più ricchi di proteine?

    Quali sono gli alimenti più ricchi di proteine? Il nostro organismo per poter funzionare necessita delle proteine, i composti biologici formati da unità fondamentali, gli aminoacidi. Dei 22 noti, 14 sono sintetizzati dall’organismo e 8, detti essenziali, non sono prodotti dal nostro corpo ma devono essere introdotti con la dieta. Un buon apporto di cibi proteici consente di assolvere correttamente a molte funzioni biologiche. Tra queste, favorire l’ossigenazione delle cellule ottimizzando la capacità vettrice delle proteine di migliorare la funzionalità dei muscoli. Vediamo insieme quali sono i cibi altamente proteici che non possono mancare nell’alimentazione quotidiana.

    I cibi proteici che fanno bene alla salute

    La dieta migliore è quella che comprende la giusta proporzione di tutti gli aminoacidi, sia essenziali che non essenziali. Il valore nutritivo di una proteina deriva dalla quantità di aminoacidi in essa contenuti pertanto si possono distinguere in proteine ad alto e a basso valore biologico. Le prime sono contenute nei cibi di origine animale come le uova, il latte e i suoi derivati, la carne, il pesce. In particolar modo, le uova contengono circa il 93% di proteine. Un valore decisamente alto che tuttavia è associato anche ad una presenza significativa di colesterolo. È bene quindi non eccederne nel consumo. Quelli appena citati possono essere annoverati anche tra la schiera dei cibi proteici per la palestra, adatti a coloro che sono impegnati nell’ottenere una perfetta forma fisica e hanno bisogno di ridurre l’apporto dei grassi aumentando quello dei composti biologici di cui parliamo. Nella seconda categoria, ossia le molecole a basso valore biologico, rientrano le proteine vegetali quali i cereali, il riso, i legumi, la frutta e la verdura.

    Quando assumere cibi ricchi di proteine?

    Il fabbisogno proteico da parte dell’organismo cresce in determinate stagioni della nostra esistenza. È alto specialmente nel periodo dell’infanzia, dell’adolescenza e nel periodo della gravidanza. Le donne che allattano hanno in egual modo necessità di prestare maggiore attenzione al consumo delle proteine. Inoltre, in alcuni casi particolari come in occasione di interventi chirurgici o più semplicemente di stati febbrili, il fabbisogno alimentare di proteine cresce proporzionalmente all’aumento del loro consumo da parte dell’organismo. In ogni caso, nel momento in cui si decide di incrementare drasticamente il consumo di cibi proteici, è buona norma recarsi da un medico nutrizionista, evitando il fai da te. Questo vi permetterà di valutare in maniera approfondita le esigenze personali.