Sì del giudice alle staminali per la bimba malata di atrofia

Il giudice del lavoro di Venezia, Margherita Bortolaso, dopo il ricorso presentato dai genitori della piccola Celeste, una bimba malata di atrofia muscolare spinale, ha stabilito che la bambina "deve" proseguire con la terapia a base di cellule staminali perché è "in pericolo quotidiano di vita". La piccola di due anni veniva sottoposta a Brescia ad infusioni di staminali adulte donate dalla madre.

comments powered by Disqus
SCARICA L’APP NANOPRESS

Leggi gratis e dove vuoi tutte le news dal mondo in tempo reale

NANOPRESS MOBILE

Scarica gratis l'applicazione NanoPress dall'App Store

IPHONE IPAD