La carriera politica di Gianfranco Fini (Foto)

1 di 10
    continua
    http://www.nanopress.it/politica/foto/la-carriera-politica-di-gianfranco-fini_2141.html
    Il Movimento Sociale Italiano
    Il Movimento Sociale Italiano. La carriera politica di Fini iniziò nel 1969, quando si iscrisse alla Giovane Italia, l'associazione studentesca legata al Movimento Sociale Italiano.

    Il Movimento Sociale Italiano

    La carriera politica di Fini iniziò nel 1969, quando si iscrisse alla Giovane Italia, l'associazione studentesca legata al Movimento Sociale Italiano.

    Segretario nazionale del Fronte della Gioventù

    Segretario nazionale del Fronte della Gioventù

    Nel giugno 1977 Fini divenne, per volontà di Giorgio Almirante, segretario nazionale del Fronte della Gioventù, carica che portò avanti fino al 1988.

    Eletto alla Camera

    Eletto alla Camera

    Nel 1983 fu eletto per la prima volta alla Camera dei Deputati.

    Candidato sindaco di Roma

    Candidato sindaco di Roma

    Nel 1993 si candidò a sindaco di Roma, insieme a Francesco Rutelli. I due arrivarono al ballottaggio, ma vinse Rutelli.

    Presidente di Alleanza Nazionale

    Presidente di Alleanza Nazionale

    Nel gennaio del 1995 al congresso di Fiuggi divenne presidente di Alleanza Nazionale, prendendo il posto di Adolfo Urso.

    L'alleanza con Berlusconi

    L'alleanza con Berlusconi

    Dal 2001 al 2006 fu vicepresidente del Consiglio nell'ambito del secondo Governo Berlusconi. Ebbe anche il ruolo di ministro degli Esteri dal 2004. Nel 2007 Berlusconi parlò di Fini come un suo successore nel caso della creazione di un partito unico.

    Presidente della Camera

    Presidente della Camera

    Il 30 aprile 2008 fu eletto Presidente della Camera della XVI legislatura, con 335 voti.

    La lite con Berlusconi

    La lite con Berlusconi

    Il 22 aprile 2010, nel corso della direzione nazionale del PdL, Fini ha ribadito le sue critiche nei confronti del PdL. Berlusconi lo invitò a dimettersi dalla carica di Presidente della Camera.

    Futuro e Libertà

    Futuro e Libertà

    Il 29 luglio 2010 un documento del PdL sfiduciò Fini e ne decretò l'espulsione dal partito. Il giorno seguente Fini creò un nuovo gruppo parlamentare, chiamato Futuro e Libertà per l'Italia.

    Con Mario Monti

    Con Mario Monti

    Nel 2013, alle elezioni politiche, Fini è capolista di FLI alla Camera in tutte le circoscrizioni. E' stata effettuata una coalizione con Scelta Civica di Mario Monti e con l'UDC. In quell'occasione non venne eletto nessun deputato per il suo partito.