Candidati impresentabili in Campania (Foto)

1 di 18
    continua
    http://www.nanopress.it/politica/foto/candidati-impresentabili-in-campania_6325.html
    Vincenzo De Luca
    Vincenzo De Luca. La Commissione Antimafia vuole fare chiarezza sui candidati impresentabili presenti nelle liste che appoggiano il candidato PD Vincenzo De Luca e il presidente uscente della Regione Stefano Caldoro. Lo stesso De Luca ha parlato di candidati da non votare ma senza fare i nomi.

    Vincenzo De Luca

    La Commissione Antimafia vuole fare chiarezza sui candidati impresentabili presenti nelle liste che appoggiano il candidato PD Vincenzo De Luca e il presidente uscente della Regione Stefano Caldoro. Lo stesso De Luca ha parlato di candidati da non votare ma senza fare i nomi.

    Alberico Gambino

    Alberico Gambino

    Candidato con Fratelli d'Italia a sostegno di Caldoro e consigliere regionale uscente, il suo nome è finito nell'inchiesta dell'Antimafia per i rapporti tra politica a Pagani.

    Antonio Amente

    Antonio Amente

    Iscritto a Forza Italia nel comune di Melito di Napoli, si candida alle regionali con la lista Campania in rete che appoggia De Luca.

    Carlo Aveta

    Carlo Aveta

    Ex consigliere regionale per La Destra di Storace, sostiene De Luca fin dalle primarie e ora si candida con la lista Campania in rete. Su Facebook disse che i gay gli "facevano schifo": la rettifica non ha cancellato l'imbarazzo nel centrosinistra.

    Diego Manna

    Diego Manna

    Di famiglia missina (suo padre Angelo era deputato MSI), è candidato con Lista Sud a sostegno di De Luca.

    Enricomaria Natale

    Enricomaria Natale

    Ex Forza Italia (ha dichiarato di aver lasciato il partito perché ne è rimasto solo in nome), il padre Mario è finito nell'occhio del ciclone per diversi anni con l'accusa di favoreggiamento camorristico. In particolare, a Casal di Principe fu avversario del sindaco PD Renato Natale, simbolo della lotta alla camorra.

    Franco Malvano

    Franco Malvano

    Ex senatore di Forza Italia ed ex Questore di Napoli, sfidò Rosa Russo Jervolino nella corsa a sindaco di Napoli. Oggi si candida con la lista "De Luca presidente".

    Gennaro Castiello

    Gennaro Castiello

    Il consigliere comunale di Napoli ex FI, oggi Noi Sud per Caldoro, è indagato dalla procura partenopea per voto di scambio.

    Gennaro Cinque

    Gennaro Cinque

    Candidato per Caldoro con Forza Italia, è stato condannato per tentato abuso d'ufficio (il tentato ha fatto decadere l'applicazione della legge Severino). Per poter correre alle Regionali si è "fatto decadere" da sindaco di Vico Equense (in Campania vige la legge regionale per cui non ci si può candidare se sindaci di città superiori a 2500 abitanti).

    Gennaro Salvatore

    Gennaro Salvatore

    Fondatore della lista Caldoro Presidente con cui è stato già eletto e si ripresenta, è stato arrestato per peculato nell'indagine sulle spese in Regione.

    Luciano Passariello

    Luciano Passariello

    Candidato con Fratelli d'Italia a sostegno di Caldoro, è tra i 17 indagati dalla Procura di Cagliari per riciclaggio in Sardegna dei soldi dei Casalesi.

    Marco Nonno

    Marco Nonno

    Condannato a 8 anni e mezzo per devastazione dopo le proteste del 2008 a Pianura, è candidato con Fratelli d'Italia per Caldoro

    Massimo Ianniciello

    Massimo Ianniciello

    Candidato di Forza Italia a sostegno di Caldoro, nel 2012 è stato accusato di truffa per aver intestato false fatture al fine di ottenere rimborsi elettorali pari a 64mila euro. Le Fiamme Gialle allora sequestrarono anche la sua abitazione.

    Paolo Romano

    Paolo Romano

    Arrestato nel 2014 da Presidente del consiglio regionale per presunte pressioni sulle nomine di dirigenti Asl di Caserta, è candidato con il NCD nel collegio della sua città.

    Pietro Foglia

    Pietro Foglia

    Candidato con NCD per Caldoro, è indagato per peculato e falso materiale nell'ambito dell'inchiesta sui fondi regionali.

    Rosa Criscuolo

    Rosa Criscuolo

    Amica di Claudio Scajola (era con lui a cena prima dell'arresto dell'ex ministro), definì Nicola Consentino "incensurato": corre con il Centro Democratico a sostegno di De Luca per "esclusione".

    Tommaso Barbato

    Tommaso Barbato

    Ex deputato Udeur, è indagato nell'inchiesta della Procura di Napoli sui voti di scambio che fecero cadere il governo Prodi. Oggi si candida con la lista Campania Libera in appoggio a De Luca.

    Vincenzo De Leo

    Vincenzo De Leo

    Tra i candidati che sostengono De Luca c'è anche De Leo, che in passato faceva parte del Fronte Nazionale (ma anche per il M5S, come spiega lui stesso in un post su FB). Il gruppo di estrema destra, spiega, era vicino alle sue idee sulla Terra dei Fuochi e per questo ci è entrato. Per questo minaccia querele per chi lo definisse di estrema destra.