Fabio Volo litiga con Renzi sullo Ius Soli e abbandona la presentazione del nuovo libro

Fabio Volo bisticcia con Matteo Renzi e abbandona la presentazione del suo ultimo libro in seguito a una discussione sullo Ius Soli: «Non capisco perché la presentazione di un libro si debba trasformare in un comizio politico». Poi si scusa

da , il

    Fabio Volo litiga con Renzi sullo Ius Soli e abbandona la presentazione del nuovo libro

    Fabio Volo bisticcia con Matteo Renzi sullo Ius Soli e abbandona la presentazione del suo ultimo libro. È successo mercoledì sera a Serralunga d’Alba, in provincia di Cuneo, presso la Fondazione Mirafiore. Il conduttore e scrittore, ospite di Oscar Farinetti, stava presentando il suo ultimo libro, “Quando tutto inizia”.

    A un certo punto, a sorpresa, è arrivato il segretario del Pd. La discussione è passata dal libro di Volo a tematiche di attualità, per riscaldarsi sulla questione dello Ius Soli, la nuova legge sulla cittadinanza rimasta impantanata in Senato.

    «È impossibile che non riusciate a far approvare una legge che anche mio figlio di quattro anni ha capito quanto sia giusta», ha sbottato Fabio Volo.

    Il conduttore non ha però gradito la risposta di Renzi che, secondo lui, la stava buttando troppo sul politichese, e ha perso la pazienza. Ha tuonato «non capisco perché la presentazione di un libro si debba trasformare in un comizio politico», si è alzato e ha lasciato l’evento, tra gli applausi della sala.

    Poi le scuse su Twitter: