Sondaggi elettorali: il Rosatellum consacra le coalizioni e il centrodestra ringrazia

Si muove qualcosa al vertice delle preferenze degli italiani secondo quanto riportano questi nuovi sondaggi politici elettorali che vi illustriamo: M5S appare in calo, Pd arranca e le destre rimontano

da , il

    Sondaggi elettorali: il Rosatellum consacra le coalizioni e il centrodestra ringrazia

    Il sondaggio elettorale d’autunno mostra un piccolo cambiamento nella classifica delle preferenze degli italiani, soprattutto dopo che il Movimento 5 Stelle ha scelto il suo capo e candidato premier, Luigi Di Maio, senza sfidanti di sorta. E l’effetto scatenato non è stato dei migliori per i grillini, che vedono allontanarsi il primo posto nei sondaggi, scavalcati dal PD, che sarebbe addirittura il primo partito, se si votasse oggi. In calo la Lega di Salvini, stabile Fratelli d’Italia, guadagna punti Forza Italia, anche se non ce la fa a piazzarsi al primo posto della coalizione di destra.

    Ed è quindi sorpresa al vertice di questi nuovi sondaggi elettorali: calano i 5 stelle di oltre un punto percentuale (1,2%), il Partito Democratico guadagna posizioni e si piazza al primo posto, Forza Italia s’avvicina alla Lega, Giorgia Meloni è stabile.

    Questo è in sintesi il quadro svelato da un sondaggio elettorale condotto da Emg per il Tg La7.

    SONDAGGI ELETTORALI NEGATIVI PER M5S

    Con la nomina di Luigi Di Maio a candidato premier e capo politico del Movimento, il consenso degli italiani per il partito di Grillo/Casaleggio è calato, in favore di altri partiti. Il Pd ha infatti guadagnato lo 0,6 arrivando quindi in cima al 28,4% e diventando primo partito al posto dei Cinque Stelle che raggiunge il 27,1% delle preferenze.

    NEI SONDAGGI FORZA ITALIA GUADAGNA E LEGA PERDE

    Emg rileva inoltre che la Lega di Matteo Salvini è in calo dello 0,5%, scende quindi al 14,4% pur mantenendo il posto di primo partito di una fantomatica coalizione di centrodestra. Forza Italia guadagna qualcosa, anche se poco, quello 0,7% che gli permette di raggiungere il 13% dei consensi.

    Secondo questo sondaggio elettorale, infine, i Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni restano in sostanza stabili al 5,1%, mentre Alternativa Popolare di Angelino Alfano si ferma al 2,2%. Articolo 1 (Pier Luigi Bersani e Roberto Speranza) perde lo 0,3% mentre Sinistra Italiana arriva al 2%. Ricordiamo che con il Rosatellum la soglia di sbarramento è fissata al 3%.

    SONDAGGIO INDEX RESEARCH

    Se diamo uno sguardo all’ultimo sondaggio Index Research per PiazzaPulita, vediamo che, se si andasse al voto domani potrebbe vincere senza problemi la coalizione del centrodestra. Anche l’istituto diretto da Natascia Turato rileva infatti un calo nel gradimento del Movimento Cinque Stelle, mentre il PD resta in sostanza stabile, e a raccogliere vittorie ci pensa invece Forza Italia, che mira a toccare quel 15% in cui oscilla la Lega. Stabile Meloni e Fratelli d’Italia che resta sopra al 5%, mentre restano bassi Sinistra Italiana e Alternativa Popolare, che non riescono a oltrepassare la soglia di sbarramento del 3%, raggiunta a fatica solo da Mdp. Manca all’appello Campo Progressista di Giuliano Pisapia, potenziale alleato del Pd, mentre i dati sull’astensionismo lo indicano al 62% e gli indecisi sono il 17%.