Elezioni Verona 2017: candidati sindaco e ultime news sulle Elezioni Comunali nel capoluogo scaligero

Alle Elezioni Comunali 2017 a Verona sono nove i candidati sindaco per il 'dopo Tosi'. Ecco uno speciale sui candidati, con i profili di tutti gli aspiranti sindaco: da Sboarina a Bisinella, da Giorlo a Bertucco, passando per Salemi, Croce, Gennari, Grigolini e Bussinello

da , il

    Elezioni Verona 2017: candidati sindaco e ultime news sulle Elezioni Comunali nel capoluogo scaligero

    A meno di una settimana dalle elezioni 2017 Verona si prepara alle Comunali con 9 candidati sindaco che aspirano alla poltrona che fu di Flavio Tosi per due mandati, dopo la decisione della commissione elettorale di escludere la lista del Msi-Dn, collegata a William Dapiran. Le elezioni amministrative 2017 a Verona si tengono nel giorno di domenica 11 giugno (con eventuale ballottaggio il 25 giugno, sempre domenica), quando oltre duecentomila elettori si recheranno alle urne. Vediamo di seguito le ultime notizie sulle elezioni amministrative a Verona, i candidati sindaco e i nomi presenti nelle liste che li sostengono.

    LEGGI QUI TUTTI I COMUNI AL VOTO ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2017

    CANDIDATI SINDACO ALLE ELEZIONI COMUNALI A VERONA

    In corsa per la carica di sindaco di Verona ci sono i seguenti candidati:

    FEDERICO SBOARINA sostenuto dalle liste Battiti-Verona Domani, Verona più Sicura, Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale, Pensionati, Forza Italia, Lega Nord e Indipendenza Noi Veneto.

    Sboarina sindaco‘ è lo slogan sbandierato dalla Lega Nord di Matteo Salvini, dai Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni e da Forza Italia di Silvio Berlusconi. Veronese DOC, ex assessore nella prima giunta Tosi e fondatore, in seguito, dell’associazione antitosiana Battiti, l’avvocato nato nel ’71 si dice “orgoglioso della sua veronesità” e punta tutto sulla “famiglia e nei valori e nelle tradizioni della cultura cattolica”.

    PATRIZIA BISINELLA sostenuta da Fare!, Ama Verona, Csu Union Veneta-Movimento Nuova Repubblica, Verona si muove, Pensionati Veneti, Lista Tosi, La Voce della Gente;

    L’ex leghista Patrizia Bisinella è la compagna del sindaco uscente Flavio Tosi, schierato come capolista (insieme a tutti i suoi assessori). Laureata in Giurisprudenza all’Università di Padova, viene eletta al Senato nel 2013 ed è attualmente Segretario della I Commissione Affari Costituzionali e componente della Commissione bicamerale per l’attuazione del Federalismo Fiscale. “Sono per me imprescindibili e irrinunciabili principi e valori come coerenza, lealtà, rispetto. Condivido in pieno il suo progetto di ricostruzione di un centrodestra serio, credibile, concreto e popolare, non demagogico”.

    ORIETTA SALEMI sostenuta da Partito Democratico, Eppur si Muove, Verona Civica;

    La renziana Orietta Salemi ha vinto le primarie PD di Verona con il 52,4% delle preferenze ed è con questi numeri che l’insegnante di greco e latino del Liceo Classico Maffei, nata a Tripoli nel 1961, si presenta alle elezioni comunali a Verona.

    MICHELE BERTUCCO sostenuto da Sinistra in Comune, Verona in Comune;

    A sinistra la Salemi sfida Michele Bertucco, che ci riprova dopo le elezioni del 2012. Già presidente di Legambiente, Bertucco era capogruppo del Pd in consiglio comunale fino alla rottura per il suo No al referendum sulla riforma costituzionale. L’obiettivo ora è accontentare tutti: “La nostra proposta per la città è tesa sia ad unire il centrosinistra, che a superarne i confini tradizionali, in un progetto in grado di colmare il divario che continua a separare Verona dall’essere una moderna città europea”.

    ALESSANDRO GENNARI sostenuto dal Movimento 5 Stelle;

    Il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle è Alessandro Gennari, vincitore delle comunarie di Verona. Ex rugbista trentatreenne pentastellato, ha steso un suo programma in 14 punti, che vanno dalla sicurezza, con l’introduzione dell’agente di quartiere, alla mobilità, dall’ambiente all’immigrazione. A tal proposito uno dei punti è la creazione di un regolamento comunale che permetta l’inserimento volontario ”non retribuito dei richiedenti in lavori socialmente utili”.

    MARCO GIORLO sostenuto da Tutto Cambia;

    Il candidato sindaco Marco Giorlo, nato in provincia di Milano nel 1955, è un ex ferroviere ed ex assessore allo Sport. Nella pagina Facebook della lista che lo sostiene ‘Tutto cambia’ presenta come pilastri fondamentali del suo programma la Costituzione ed il Vangelo.

    FILIPPO GRIGOLINI sostenuto dal Popolo della famiglia;

    Filippo Grigolini, farmacista e informatore scientifico di una multinazionale, è presidente del Popolo della Famiglia di Verona e cofondatore del “Comitato Difendiamo i Nostri Figli di Verona” e dell’associazione “Città e Famiglia”. Il 44enne che non si è perso nemmeno un family day e non stupisce che abbia messo al centro della sua politica la famiglia, intesa come “società naturale fondata sul matrimonio tra uomo e donna”.

    MICHELE CROCE sostenuto da Verona Pulita;

    L’ex presidente dell’Agec Michele Croce, 43 anni, è fondatore del movimento civico Verona Pulita e nel 2015, e auspica “La Rivoluzione dei Veronesi” che porti ”pulizia a Verona” dalla corruzione, dalle collusione con la ‘ndrangheta e dalla cattiva amministrazione.

    ROBERTO BUSSINELLO sostenuto da CasaPound.

    Roberto Bussinello è il candidato sindaco a Verona sostenuto dal partito di estrema destra CasaPound. L’avvocato penalista 58enne ha basato la sua campagna elettorale contro l’immigrazione proponendo “lo stop all’immigrazione, con il rifiuto all’apertura di CIE e all’adesione a qualsiasi piano di accoglienza, il mutuo sociale e il No alla costruzione di un centro commerciale e alla realizzazione di altri progetti che, si legge, “vanno a cancellare il tessuto sociale e a minare la stabilità delle persone”.

    LEGGI QUI COME SI VOTA TRA LISTE E PREFERENZE