Primarie PD 2017: chi può votare per scegliere il segretario del Partito Democratico?

Il 30 aprile si vota per le Primarie Pd 2017: chi può votare per decidere chi sarà il prossimo segretario del Partito Democratico? Quanti anni bisogna avere? E' vero che occorre essere iscritti al PD per votare alle primarie? Ecco una guida su come e dove si vota alle Primarie PD

da , il

    Primarie PD 2017: chi può votare per scegliere il segretario del Partito Democratico?

    La campagna elettorale per le Primarie Pd 2017 entra nel vivo e in tanti ci hanno chiesto come funziona il meccanismo del voto delle Primarie PD 2017. In sostanza, chi può votare alle Primarie del Partito Democratico? Quali requisiti deve avere? Occorre essere maggiorenni? Come si vota e dove si trova il proprio seggio? Vediamolo di seguito ricordando anche che si può votare soltanto nella giornata del 30 aprile 2017.

    PRIMARIE PD 2017 DATA

    La data delle primarie aperte del Partito Democratico è il 30 aprile 2017. Per decidere di sarà il prossimo segretario di partito e dell’Assemblea nazionale, al posto di Matteo Renzi, gli elettori devono recarsi al seggio e apporre la propria preferenza sulla scheda. Il voto si esprime tracciando un segno su una delle liste collegate al candidato segretario prescelto. I seggi restano aperti dalle ore 8 alle ore 20.

    LEGGI QUI I CANDIDATI E LE LORO MOZIONI

    PRIMARIE PD CHI PUO’ VOTARE?

    Possono votare alle Primarie PD 2017 i cittadini italiani che abbiano compiuto 16 anni e i cittadini dell’Ue e di altri Paesi che dichiarino “di riconoscersi nella proposta politica del partito democratico”, quindi anche gli stranieri residenti in Italia e con regolare permesso di soggiorno. Coloro che non risultano iscritti al Partito democratico dovranno versare due euro come contributo.

    ATTENZIONE: ricordiamo che i giovani ancora minorenni, ossia tra i 16 e i 18 anni, gli studenti e i lavoratori fuori sede, i cittadini Ue residenti in Italia e i cittadini di altri Paesi con permesso di soggiorno devono obbligatoriamente registrarsi prima del 30 aprile sul sito primariepd2017.it

    PRIMARIE PD: DOVE SI VOTA?

    I seggi per le Primarie PD sono distribuiti in tutta Italia e sono generalmente collegati al seggio elettorale indicato sulla tessera elettorale personale. A questo link è possibile trovare il seggio più vicino a te con un clic. Per votare bisogna recarsi al seggio con un documento d’identità, la tessera elettorale o la registrazione online. Come detto prima, i non iscritti al Pd devono versare un contributo pari a due euro.

    LEGGI QUI GLI ULTIMI SONDAGGI RELATIVI ALLE PRIMARIE PD 2017

    PRIMARIE PD 2017 RISULTATI

    I risultati delle Primarie PD 2017 si sapranno entro dieci giorni, ossia il 7 maggio, quando si insedierà l’assemblea nazionale convocata dalla Commissione Nazionale. L’assemblea proclamerà la nuova direzione nazionale, e come nuovo segretario il candidato che alle primarie avrà preso il 50% più uno dei voti. In caso contrario, sarà l’assemblea a votare e scegliere il nuovo segretario. Ci saranno mille delegati, eletti sulla base di liste legate ai candidati di ogni collegio, eletti con metodo proporzionale. Il segretario eletto sceglierà una segreteria e la farà votare nella direzione nazionale appositamente convocata.