M5S Torino, Davide Bono e la multa presa al concerto: va su tutte le furie e si rivolge alla Appendino

Il grillino su tutte le furie su Facebook, critiche e ironia dagli utenti

da , il

    M5S Torino, Davide Bono e la multa presa al concerto: va su tutte le furie e si rivolge alla Appendino

    La multa ricevuta dopo il concerto non è proprio andata giù a Davide Bono, esponente del Movimento 5 Stelle, che ha protestato su Facebook con la sindaca del suo stesso partito Chiara Appendino. La stessa sindaca che con orgoglio aveva intrapreso una battaglia per liberare Torino dalla “malasosta”, ovvero la sosta selvaggia.

    Il consigliere regionale in Piemonte era andato a vedere il concerto dei Green Day insieme a un amico. Tornato alla macchina di quest’ultimo ecco la brutta sorpresa: erano stati multati per non aver pagato gli 8 euro del parcheggio. Convinto che non ci fossero avvisi e che il posto auto davanti al PalaAlpitour fosse gratuito, il grillino è tornato a casa e si è sfogato su Facebook, annunciando al mondo di essere “su tutte le furie”. Ecco il post.

    Parcheggio Bono

    Non sono mancate le critiche da parte degli utenti. C’è chi gli ha fatto notare che 8 euro sono pochi rispetto ad altre città come Milano. Altri sono stati più duri: “Le regole vanno rispettate e questo vale anche per i ‘supercorretti pentastellati’. Quindi paga la multa e …..zitto!”. E ancora: “Non faccia il furbo raccomandato e saccente, posso anche rispettarla e condividere il suo essere persona valida nel suo lavoro, ma non faccia come i classici presuntuosi del ‘lei non sa chi sono io’. In quanto alla multa, come pago io, paga anche lei. Lo sa tutta Torino che si pagano 8 euro. Fassino o non Fassino, pensate a fare bene il vostro lavoro. Grazie”. “I cartelli ci sono e non capisco cosa ti aspetti dagli ausiliari. Stiamo facendo una battaglia contro la malasosta, io in particolare sono anche un grillino incallito e mi ritrovo un esponente di spicco del M5S che mi risponde come i commercianti in centro, a volte faccio fatica a capire”, incalza un altro amico virtuale.

    Non è mancata l’ironia del finto complottista: “Sono stati i POTERI FORTI a multarti!!?!! Chiamiamo PUTIN in soccorso!! PS: Io che sono amico dei poteri forti e azionista di maggioranza di MPS non ho preso la multa. Visto che c’è un GOMBLOTTO?!?”.