Chi è Enrico Costa, ministro degli Affari Regionali del Governo Gentiloni

Chi è Enrico Costa, ministro degli Affari Regionali del Governo Gentiloni

Fu anche vice ministro alla Giustizia del governo Renzi, riconfermato agli Affari Regionali

da in Enrico Costa, Governo Gentiloni, Governo Renzi, Ministri, Nuovo Centrodestra, Politica, Politici italiani
Ultimo aggiornamento:
    Chi è Enrico Costa, ministro degli Affari Regionali del Governo Gentiloni

    Chi è Enrico Costa, il riconfermato ministro degli Affari Regionali del Governo Gentiloni, ex capo dello stesso dicastero sotto il Governo Renzi? Avvocato e figlio d’arte (il padre Raffaele fu l’ultimo segretario del Partito liberale prima di entrare in Forza Italia), deputato prima del Pdl, poi di Forza Italia e ora del Nuovo Centro Destra, Enrico Costa è stato anche viceministro alla giustizia sotto Renzi. Viene ricordato perché è stato relatore del Lodo Alfano, il famigerato scudo per le più alte cariche dello Stato poi bocciato dalla Consulta (che di fatti fu utilizzato solo ed esclusivamente da Berlusconi). Ai tempi del disegno di legge sul legittimo impedimento (era circa il 2009), per il suo impegno a favore dell’ex Cavaliere guadagnò l’appellativo di mini-Ghedini perché, da capogruppo in Commissione Giustizia alla Camera, battagliava per riformare la giustizia in un determinato verso: processo breve, responsabilità civile di magistrati, depotenziamento delle intercettazioni, legge bavaglio con inasprimento delle sanzioni per i giornalisti per il reato di diffamazione… Vediamo di seguito una più ampia carrellata sulla carriera di Enrico Costa.

    Nato a Cuneo nel 1969, si laurea in giurisprudenza ed esercita la professione di avvocato. La sua carriera politica è iniziata nel 2004 come consigliere comunale di Forza Italia e poi consigliere regionale in Piemonte. Eletto deputato nel 2006 nella lista di Fi nella circoscrizione Piemonte 2, è stato rieletto nel 2008 nelle liste del PDL.

    (Enrico Costa, Angelino Alfano e Renato Schifani)

    Già deputato nelle legislature XV, XVI, iscritto al gruppo parlamentare PDL – Berlusconi presidente dal 19 marzo 2013 al 18 novembre 2013, passa poi al Nuovo Centrodestra diventando Capogruppo dal 3 dicembre 2013. E’ stato vicepresidente della giunta per le autorizzazioni, vicepresidente del comitato parlamentare per i procedimenti di accusa, componente della seconda Commissione (Giustizia) e Coordinatore regionale Ncd Piemonte.

    Il 5 ottobre 2011 l’avvocato-deputato prese il posto di Giulia Bongiorno, presidente della commissione Giustizia di Montecitorio, che si dimise per protesta contro la decisione della maggioranza di approvare l’emendamento firmato dallo stesso Costa che mirava a rendere impubblicabili le intercettazioni fino all’udienza filtro, un bavaglio alla libertà di stampa che la stessa Bongiorno definì “un obbrobio”.

    Senato   ddl Corruzione

    In Commissione giustizia quindi è stato relatore di norme molto discusse come il lodo Alfano che bloccava i processi giudiziari delle quattro più alte cariche dello stato (poi abrogato dalla Corte Costituzionale) e il legittimo impedimento che prevedeva la sospensione dei processi giudiziari a carico del presidente del consiglio e ministri fino al mantenimento della carica elettiva (provvedimenti di cui a godere fu Silvio Berlusconi).

    Nel I Governo Renzi è stato Sottosegretario di Stato alla Giustizia dal 28 febbraio 2014 al 25 giugno 2014, poi e stato nominato Vice ministro della Giustizia dal 25 giugno 2014 al 29 gennaio 2016, quando riceve il ministero senza portafoglio e diventa Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie dal 10 febbraio 2016. Incarico che gli è stato riconfermato dal premier Paolo Gentiloni dopo le dimissioni di Matteo Renzi.

    I MINISTRI DEL GOVERNO DI PAOLO GENTILONI
    Esteri: Alfano Interno: Minniti Lavoro: Poletti
    Economia: Padoan Difesa: Pinotti Giustizia: Orlando
    Cultura: Franceschini Salute: Lorenzin Istruzione: Fedeli
    Sviluppo Economico: Calenda Agricoltura: Martina Trasporti: Delrio
    Ambiente: Galletti Rapp. col Parlamento: Finocchiaro Affari regionali: Costa
    Semplificazione: Madia Mezzogiorno: De Vincenti Sport: Lotti
    Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio: Boschi

    952

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Enrico CostaGoverno GentiloniGoverno RenziMinistriNuovo CentrodestraPoliticaPolitici italiani
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI