Referendum costituzionale 2016

Cosa prevede le riforma costituzionale? La spiegazione dei pro e dei contro

Dove si vota per il Referendum Costituzionale: come trovare la propria sezione elettorale

Dove si vota per il Referendum Costituzionale: come trovare la propria sezione elettorale

Dove votano i residenti all'estero, chi si trova fuori città e i degenti?

da in News Politica, Politica, Referendum, Referendum Costituzionale 2016
Ultimo aggiornamento:
    Dove si vota per il Referendum Costituzionale: come trovare la propria sezione elettorale


    Per votare al Referendum Costituzionale del 4 dicembre bisogna recarsi alla propria sezione elettorale. Il territorio italiano è infatti suddiviso in piccole circoscrizioni, le sezioni elettorali appunto, identificate in ogni Comune da un numero progressivo. I cittadini di norma vengono iscritti nella lista elettorale della sezione nel cui ambito territoriale figura il luogo di residenza.

    In occasione delle elezioni e dei referendum, nelle sezioni vengono allestiti i seggi elettorali per il voto. Solitamente all’interno delle scuole che nei giorni a ridosso del voto restano chiuse.

    La propria sezione è indicata sulla tessera elettorale. Sotto la scritta “iscritto/a nella lista elettorale della sezione” c’è il numero, e vicino l’indirizzo della sezione. Se non si è ancora in possesso della tessera elettorale basta recarsi in Comune (qui la guida su come richiederla o come rinnovarla).

    Finora abbiamo parlato della situazione più comune dei cittadini residenti in Italia. Se si è residenti (anche temporaneamente) all’estero si vota per corrispondenza.

    Gli iscritti all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE) riceveranno all’indirizzo di residenza il plico elettorale. Qui la guida completa per votare all’estero.

    Possono votare fuori dal comune di residenza solo alcune categorie di elettori: cittadini ricoverati in ospedali e case di cura, militari, naviganti, coloro che prestano servizio al seggio, forze dell’ordine e i rappresentanti di partito e di comitato promotore del referendum. Gli altri possono votare solo nel Comune di residenza: se sono impossibilitati a raggiungerlo (nonostante le agevolazioni tariffarie sui trasporti), sono costretti all’astensione.

    Gli elettori ricoverati in ospedale o in casa di cura possono votare direttamente nel luogo di ricovero. Entro tre giorni dal referendum, devono presentare al sindaco la dichiarazione con la volontà di esprimere il voto nel luogo di cura e l’attestazione del direttore sanitario.

    452

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News PoliticaPoliticaReferendumReferendum Costituzionale 2016