Roma, Atac: dimissioni per il dg Marco Rettighieri e l’Amministratore unico Armando Brandolese

Roma, Atac: dimissioni per il dg Marco Rettighieri e l’Amministratore unico Armando Brandolese

I vertici Atac hanno rassegnato le dimissioni

da in Elezioni Comunali a Roma, Movimento 5 Stelle, News Politica, Politica, Virginia Raggi
Ultimo aggiornamento:

    Marco Rettighieri (in foto) e Armando Brandolese, rispettivamente direttore generale e amministratore unico di Atac – la Municipalizzata del trasporto pubblico di Roma – hanno rassegnato le dimissioni dal loro incarico. Secondo quanto si apprende, i vertici dell’Azienda hanno deciso di lasciare a poche ore dalle dimissioni presentate dell’assessore al Bilancio, Marcello Minenna e dalla revoca del capo di gabinetto Carla Raineri, voluta dalla sindaca di Roma, Virginia Raggi.

    Dopo le dimissioni del capo di gabinetto Raineri e dell’assessore al Bilancio Marcello Minenna, tocca ora ai vertici dell’Atac lasciare il proprio incarico. La notizia delle dimissioni del direttore generale Marco Rettighieri e dell’amministratore unico Armando Brandolese è ormai definitiva: i due hanno formalizzato l’iter già stamattina.

    La decisione dei vertici di Atac arriva dopo la richiesta del Comune di avere una “visione preventiva” di tutti i trasferimenti dei dirigenti interni all’azienda. L’ex direttore Rettighieri aveva parlato di “ingerenze esterne“, accusando la giunta M5s di voler “commissariare” la municipalizzata. La richiesta del Comune era comunque arrivata dopo il trasferimento di un dirigente Atac del Movimento Cinque stelle.

    Ma lo scontro con la giunta Raggi si riferisce anche ai fondi per la manutenzione della metro A, che furono menzionati da Rettinghieri in una lettera indirizzata anche alla Commissione Trasporti del Senato: “I 18 milioni di euro stanziati dalla giunta il 12 agosto non sono mai arrivati sul nostro conto corrente“, è stata la denuncia. La replica è arrivata dal consigliere comunale M5S e presidente della commissione Trasporti Enrico Stefàno, che ha chiarito: “Abbiamo sempre ribadito la fiducia in Rettighieri e lo abbiamo messo in condizione di lavorare.

    Gli abbiamo messo a disposizione in un mese una somma definanziata da Tronca. Se poi ha deciso di inviare una lettera alla commissione del Senato e non al sindaco, ce lo deve spiegare lui. E’ lui che ci ha dato battaglia, è lui che ci deve dire se vuole continuare“.

    Insomma, dopo la lettera diventata di dominio pubblico il Campidoglio ha cominciato pubblicamente ad attaccare Rettighieri, definendo “irresponsabile” l’atteggiamento del direttore generale. L’obiettivo è trovare un nuovo management di Atac “a giorni, non a settimane“, ha proseguito il presidente della commissione Trasporti di Roma, Stefàno, commentando a margine della Giunta comunale le dimissioni di Rettighieri e Brandolese. E’ dunque iniziata la ricerca per trovare i sostituti da piazzare ai vertici della Municipalizzata della Capitale, i cui cittadini al momento aspettano anche di sapere i nomi che rimpiazzeranno i recenti dimissionari in giunta.

    470

    Gli assessori della Giunta Raggi a Roma
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Elezioni Comunali a RomaMovimento 5 StelleNews PoliticaPoliticaVirginia Raggi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI