Municipi Roma, i presidenti sono quasi tutti del Movimento 5 Stelle

Municipi Roma, i presidenti sono quasi tutti del Movimento 5 Stelle

Al PD restano solo due su 14 'minisindaci'

    Municipi Roma, i presidenti sono quasi tutti del Movimento 5 Stelle


    È boom del Movimento 5 Stelle anche nei quattordici Municipi di Roma dove si è votato. Ben dodici dei presidenti eletti seguono le orme del nuovo sindaco Virginia Raggi. Al Partito Democratico restano solo il primo e il secondo municipio. Ricordiamo che solo a Ostia (Municipio X) non si è votato, causa commissariamento per mafia. Vediamo chi sono i nuovi presidenti dei Municipi. O minisindaci, come vengono chiamati nella Capitale. La metà sono donne.

    LEGGI ANCHE: La giunta di Virginia Raggi

    Il PD conserva il Municipio I e il Municipio II, che vanno rispettivamente a Sabrina Alfonsi e a Francesca Del Bello, segretaria del circolo di San Lorenzo. Poi è tutto nelle mani dei 5 Stelle. C’è già chi li definisce i 12 apostoli di Virginia Raggi.

    Roberta Capoccioni, contabile con un’esperienza alla Camera con la deputata Roberta Lombardi, è stata eletta nel Municipio III. Il primo presidente donna di Montesacro ha tra gli obiettivi il “controllo puntuale su tutte le gare di appalto”, e rendere il Municipio “un sostegno e non un ostacolo per i cittadini”. Roberta Della Casa è stata eletta presidente del Municipio IV, puntando al sostegno all’affitto per le persone con problemi economici, assistenza ai disabili e borse di studio. “Ci sarò sempre”, promette.

    Al Municipio V va il bancario Giovanni Boccuzzi, che ha già esperienza come consigliere nello stesso municipio. Differenziata porta a porta e riapertura del Cinema Aquila al Pigneto le sue promesse.

    Roberto Romanella, attore e caposquadra 52enne dei vigili del fuoco, è stato nel Municipio VI, che comprende la difficile borgata di Tor Bella Monaca: “Le strade dissestate e il Tmb di Rocca Cencia saranno le priorità”. Al Municipio VII va Monica Lozzi. Animalista (15 cani e 10 gatti) e sociologa, ha una visione più di destra: promette sicurezza e pugno duro contro l’abusivismo.

    Municipio VIII a Paolo Pace. Leader del Retake (un movimento di cittadini, no-profit e apartitico, impegnato nella lotta contro il degrado, nella valorizzazione dei beni pubblici e nella diffusione del senso civico sul territorio) e funzionario Eni. Dario D’Innocenti, dirigente d’azienda pensionato, è stato eletto nel Municipio IX. Nato a Genova come Beppe Grillo, ha lavorato in una multinazionale dell’elettronica e ha sposato con un’attivista del Movimento. Mario Torelli, ex poliziotto in pensione di 61 anni, è stato eletto presidente del Municipio XI. Ha un passato nel comitato romano dell’Italia dei Valori e si è candidato a Ciampino e a Palestrina.

    Al Municipio XII va Silvia Crescimanno, operatrice del benessere e mediatrice familiare. Con i suoi 33 anni è la più giovane presidente. Al Municipio XIII Giuseppina Castagnetta, docente di web marketing, appassionata di arti marziali e di cucina vegana. Alfredo Campagna, conducente di tram e capotreno sulla Ferrovia Roma-Viterbo, è stato eletto nel Municipio XIV. Al Municipio XV, infine, va Stefano Simonelli. Nato a Bolzano, fa il promoter turistico.

    624

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI