Le malattie di Silvio Berlusconi: tumore, uveite, tendinite e insufficienza aortica

Le malattie di Silvio Berlusconi: tumore, uveite, tendinite e insufficienza aortica
da in Forza Italia, Politica, Silvio Berlusconi
Ultimo aggiornamento: Venerdì 10/06/2016 12:46

    Il ricovero di Silvio Berlusconi al San Raffaele di Milano per scompenso cardiaco ha fatto scattare l’allarme dei sostenitori di Forza Italia. La preoccupazione per lo stato di salute del leader politico, ormai vicino agli 80 (li compirà a settembre), c’è, inutile negarlo. Non sarebbe la prima volta che l’ex Cavaliere si trova a dover fare i conti con malesseri e problemi di salute: nel corso della carriera politica ci sono stati momenti delicati, resi noti anni dopo, e qualche attimi di paura per malori avvenuti in diretta. Tra svenimenti per il troppo stress a interventi tenuti nascosti per anni e raccontati in duplice versione a distanza di un decennio, ecco una breve carrellata dei malori di Silvio Berlusconi.

    berlusconi maggio 1997

    La prima malattia che Berlusconi si è trovato ad affrontare è un tumore alla prostata, per il quale viene operato nel 1997. L’11 maggio sta tenendo un comizio nel corso di una manifestazione contro le politiche fiscali del governo Prodi: il giorno dopo entra in ospedale al San Raffaele per operarsi. L’intervento è reso pubblico anni dopo, nel 2000: l’ex Cavaliere ne parla in un’intervista a Repubblica. ‘Ho vissuto mesi da incubo, temevo di morire‘, racconta allora. Dieci anni più tardi, parlando dell’episodio a Porta a Porta, dichiara di non aver mai temuto per la sua vita e che l’intervento probabilmente non era necessario.

    berlusconi malore nel novembre 2006

    Il 27 novembre 2006 Berlusconi interviene alla kermesse dei giovani di Forza Italia a Montecatini. Sta parlando sul palco quando, all’improvviso si sente male e sviene. Interviene subito il medico personale e le guardie del corpo salgono sul palco per portarlo via ormai semi incosciente. Il tempo di qualche giorno e si rimette in fretta: si è trattato di un collasso per stress.

    berlusconi dopo il convegno dei giovani industriali

    Il 7 giugno 2008 il leader di Forza Italia si trova al convegno dei giovani industriali a Santa Margherita Ligure quando ha un malore che lo costringe a lasciare la sala: dopo mezz’ora rientra, senza cravatta e giacca e rassicura tutti sul suo stato di salute. Si sarebbe trattato di uno svenimento per il caldo eccessivo.

    berlusconi aggressione statuetta

    Il 13 dicembre 2009 Berlusconi sta tenendo un comizio a Milano per lanciare il tesseramento al PdL quando un uomo lo raggiunge e lo colpisce al volto con una statuetta del Duomo. L’ex Cavaliere viene ferito e ricoverato per qualche giorno, il tempo di mettere i punti e assicurarsi che non ci siano altre lesioni. L’aggressore è Massimo Tartaglia, allora 42enne con problemi psichici, uscito dal carcere ad aprile 2016 perché non più pericoloso.

    Berlusconi

    Il 23 settembre 2010 Berlusconi entra in ospedale dopo la diagnosi di tendinite alla mano sinistra. Per giorni l’ex Cavaliere aveva indossato un tutore nella speranza che il dolore passasse: alla fine la decisone di sottoporsi all’intervento. Una breve degenza e il tutore è sparito.

    berlusconi uveite

    L’8 marzo 2013 Berlusconi viene ricoverato al San Raffaele di Milano per uveite, un’infiammazione degli occhi, che lo costringe a usare occhiali da sole anche al chiuso. La degenza dura una settimana e per qualche tempo è costretto a indossare gli occhiali scuri. Il 16 novembre 2014 viene ricoverato per la seconda volta sempre a causa dell’uveite. “È stata quella maledetta statuetta“, spiega ai giornalisti quando si presenta alla presentazione di un libro con gli occhiali da sole, scena che si ripropone durante la campagna elettorale per Alfio Marchini nel maggio 2016.

    906