Ballottaggio Roma 2016, Virginia Raggi e Roberto Giachetti: programmi a confronto

Ballottaggio Roma 2016, Virginia Raggi e Roberto Giachetti: programmi a confronto

Cosa dicono i programmi dei candidati sui principali temi?

    Ballottaggio Roma 2016, Virginia Raggi e Roberto Giachetti: programmi a confronto

    Virginia Raggi e Roberto Giachetti si contendono il posto di sindaco di Roma nel ballottaggio previsto il prossimo 19 giugno. Gli elettori romani saranno nuovamente chiamati alle urne per scegliere la candidata del Movimento 5 stelle, che al primo turno ha incassato il 35% delle preferenze, e il candidato del Partito democratico che invece è stato votato dal 24,8% dei cittadini. Mentre Raggi propone di fare ‘11 passi per amministrare Roma‘, Giachetti ha invece redatto un ‘piano regolatore sociale‘. Vediamo nelle seguenti tabelle i loro programmi messi a confronto.



    Virginia Raggi
    Roberto Giachetti
    Priorità ai mezzi pubblici, subito corsie preferenziali protette e semafori intelligenti; realizzazione di corsie ciclabili leggere e stalli di sosta per le biciclette per renderle un mezzo sicuro ed efficace. Sì a investimenti sul ferro leggero di superficie e per la manutenzione dell’esistente, tutte le nuove opere dovranno essere sicure, accessibili ed intelligenti. Bisogna restituire tempi ai romani, la cura è ‘del ferro’: realizzazione delle metropolitane, rafforzamento del sistema ferroviario cittadino, rilancio dei tram, più corsie preferenziali per le biciclette, e sempre per quanto riguarda la mobilità, aumentare e migliorare i sistemi di car sharing, bike sharing e car pooling per fare di Roma una città all’avanguardia.



    Virginia Raggi
    Roberto Giachetti
    Riduzione dei rifiuti, riuso e riciclo per un futuro ‘differenziato’ con un servizio di raccolta intensificato e domiciliare, nuovi veicoli AMA, isole ecologiche in ogni quartiere e tariffe puntuali. Multe più salate per chi tratta Roma come una pattumiera. Sì all’economia circolare dei rifiuti sia per rispettare l’ambiente che per smettere di pagare per il loro smaltimento: da puro scarto a sottoprodotto per il riuso. Con la raccolta differenziata, il porta-a-porta in tutti i Municipi e le Isole Ecologiche.



    Virginia Raggi
    Roberto Giachetti
    Più trasparenza e conti alla luce del sole con controlli sull’operato degli amministratori, per migliorare l’efficienza e azzerare gli sprechi. Realizzazione di una task force sugli appalti che limita gli affidamenti diretti e ferma la corruzione, proseguendo sulla scia di una vigilanza collaborativa con l’Anac. Basta emergenze, sì a un Campidoglio ‘intelligente’ con municipi forti e con i mezzi per rispondere ai bisogni dei cittadini e delle imprese: rafforzamento dei punti di accesso, semplificazione dei procedimenti, meno duplicazioni e burocratismi inutili. Roma come una Smart City sempre più tecnologica e lotta alle lentezze e alla corruzione.



    Virginia Raggi
    Roberto Giachetti
    Avere parchi e spiagge al livello d’eccellenza delle capitali europee è la vocazione di Roma a 5 stelle: 16.000 ettari di natura protetta, biodiversità, reperti, monumenti, ville e casali. Regole chiare sulle aree verdi e sulle modalità di gestione coinvolgendo la cittadinanza. Importante è lo sviluppo sostenibile con un occhio al cambiamento climatico: Roma è una ‘Grande Capitale Naturale’, il comune agricolo più grande d’Italia. Sì alla valorizzazione dei Parchi e dei fiumi per portare il verde a disposizione di tutti i romani favorendo la compatibilità tra crescita urbana e ambiente.



    Virginia Raggi
    Roberto Giachetti
    Riorganizzare il Corpo di Polizia Locale e incentivare la sicurezza stradale. Superamento dei campi rom, come richiede l’Europa, e censimento patrimoniale approfondito per ogni insediamento. La gestione delle strutture non sarà assegnata per gara né affidata a cooperative, ma non è prevista chiusura. Nuova collaborazione tra forze di sicurezza e miglioramento delle nuove tecnologie con uno sguardo speciale alle periferie, ma anche più decoro con la lotta a qualsiasi forma di abusivismo. I campi rom vanno chiusi, ma aiutando chi è più vulnerabile socialmente e scolarizzando i bambini.


    Virginia Raggi
    Roberto Giachetti
    Riorganizzazione dei servizi, reinserimento sociale dei senzatetto, affido dei minori in difficoltà piuttosto che l’inserimento in casa famiglia, possibilità di ‘vita indipendente’ per i disabili. Punto Unico di Accesso (P.U.A.) a gestione pubblica dove i cittadini possono accedere alle informazioni e ai servizi forniti dall’Amministrazione a tutti i livelli.

    Incremento degli sportelli antiviolenza, antiemarginazione e contro ogni tipo di discriminazione, nonché di supporto contro le ludopatie.

    Miglioramento dei servizi sociali a tutti i livelli, tutela dei più deboli e degli anziani attraverso strumenti innovativi per promuovere l’integrazione. Ricostruzione delle reti sociali territoriali logorate dall’abbandono e dal malaffare per rinnovare il senso di comunità nei quartieri e la solidarietà di vicinato. Istituzione di un servizio di pronto intervento per le emergenze e incremento dell’assistenza domiciliare di base e delle strutture residenziali e semiresidenziali per soggetti con fragilità sociali.


    Virginia Raggi
    Roberto Giachetti
    Diritto ad abitare un alloggio proporzionato al nucleo famigliare, ad un affitto che non superi il 20% del reddito. Completare e pubblicare il censimento del patrimonio immobiliare del Comune, bloccandone la vendita. Azzeramento degli affitti passivi, più manutenzione per le case pubbliche inagibili e auto-recupero degli immobili grazie alla cittadinanza attiva. Migliaia di cantieri aperti destinati alle piccole imprese per il recupero degli alloggi perduti. Una casa a chi ha diritto: sostegno al mutuo o all’affitto per i nuclei in difficoltà e un fondo per la morosità incolpevole per bloccare le diecimila richieste di esecuzione di sfratto. Assegnare alloggi agli 8000 nuclei in attesa di casa popolare con l’acquisto di nuove case, la razionalizzazione del patrimonio esistente e la lotta all’abusivismo. Chiusura dei ‘residence’ e trasferimento delle 1.700 famiglie interessate grazie ai 25 milioni di fondi del buono casa.


    Virginia Raggi
    Roberto Giachetti
    Trasparenza e meritocrazia nei fondi per la cultura, spazi culturali e artistici anche nelle periferie, sostegno all’artigianato. Maggior decoro urbano, coordinamento nella promozione, valorizzazione del patrimonio culturale esistente. Impianti sportivi messi in regola ed efficienti, aggiornamento delle tariffe, parchi e ville trasformate in palestre all’aperto. Promozione del turismo fieristico, congressuale e formativo. Valorizzazione del patrimonio culturale, lotta all’abusivismo, tassa di soggiorno meno cara, creazione di ‘ecosistema digitale’ con info e offerte, Convention Bureau per il turismo congressuale, sviluppo dello scalo idrico di Civitavecchia, valorizzazione del mare di Ostia, investimenti in infrastrutture e aeroporti, creazione del nuovo stadio e valorizzazione di eventi e manifestazioni sportive.

    1494

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI