Elezioni comunali Roma, Alessandra Mussolini: ‘Ho fatto una kamikazzata’

L'obiettivo della capolista di Forza Italia è stato raggiunto: 'impedire che la candidata di Salvini andasse al ballottaggio'

da , il

    Alessandra Mussolini si è immolata per il Cavaliere, in realtà la sua candidatura come capolista di Forza Italia, aveva un unico obiettivo: “Fermare Giorgia Meloni” dunque la sua missione è compiuta. La candidata di Fratelli d’Italia, infatti non ha vinto la sfida alle elezione dello scorso 5 giugno e così il ballottaggio sarà tra il Movimento 5 Stelle con Virginia Raggi e il Pd con Roberto Giachetti.

    Intervistata a Il Messaggero la Mussolini spiega: “Quando ci sono le imprese scomode e difficili, Berlusconi chiama sempre me e io, che gli sono affezionata e fedele, non mi tiro indietro”. La capolista alle elezioni comunali di Roma per Forza Italia svela l’arcano: “La mia missione, per volere di Berlusconi, era un’altra: impedire l’accesso della Meloni al ballottaggio. E siccome siamo riusciti a tenerla fuori, altro che depressa: io sono contenta”, ma aggiunge: “Le elezioni, per Forza Italia e per Marchini, dovevano andare meglio”.

    Nonostante la sconfitta, la Mussolini si sente invincibile, “sono stata una samurai contro la Meloni”, il suo atto eroico lo definisce una “kamikazzata”, sembra che Salvini e Meloni non abbiano fatto i conti con Super Mussolini che “li ha abbattuti” e ha fatto giustizia contro una “manovra anti-berlusconiana molto sgangherata”.