Elezioni comunali Napoli: ballottaggio tra Luigi De Magistris e Gianni Lettieri

Elezioni comunali Napoli: ballottaggio tra Luigi De Magistris e Gianni Lettieri

Si elegge il nuovo sindaco della città partenopea

    Elezioni comunali Napoli: ballottaggio tra Luigi De Magistris e Gianni Lettieri

    Luigi De Magistris ha vinto nettamente il primo turno delle elezioni comunali di Napoli, e affronterà nel ballottaggio del 19 giugno Gianni Lettieri (centrodestra). Stessa sfida del 2011, quando il magistrato vinse. I napoletani hanno votato domenica 5 giugno, dalle 7 alle 23.



    A poche sezioni ancora da scrutinare, il risultato è ormai chiaro. De Magistris nettamente in testa con il 42,3% dei voti. Contro di lui, al ballottaggio, Lettieri, che ha raccolto il 24%. Sconfitto il PD: Valente è fuori con il 21,5%.


    Le prime proiezioni (copertura 5%, EMG Acqua) confermano il netto vantaggio di De Magistris, con il 42% dei voti. Rispetto alle tendenze degli exit poll, che la davano in grossa difficoltà, la Valente si gioca il secondo posto con Lettieri: la candidata Pd è al 22,1 %, l’avversario di centrodestra al 22,5%. Nettamente staccato Brambilla, al 10,4%.



    Gli exit poll delle 23.30 (EMG Acqua) hanno confermato i risultati di quelli precedenti. Se i dati reali fossero questi, si andrebbe al ballottaggio tra De Magistris (39,5-43,5%) e Lettieri (21,5-25,5%). 18-22% per la Valente e 9-13% per Brambilla, in questo caso fuori dai giochi.



    Netta la supremazia di De Magistris che, secondo gli exit poll delle 23 (EMG Acqua), ha raccolto il 43-47% dei voti. Secondo Lettieri, del centrodestra, con il 20-24%. In questo caso si ripeterebbe il ballottaggio del 2011. Al 15-19% per la candidata del PD Valente, 11-15% per il pentastellato Brambilla.

    ELEZIONI NAPOLI, COME SI VOTA

    Tra gli sfidanti alle elezioni Valeria Valente, vincitrice delle Primarie del PD tra le polemiche. Gianni Lettieri è il candidato del centrodestra a caccia della rivincita, visto che fu proprio lui a essere sconfitto da De Magistris nel ballottaggio del 2011. Candidato del M5S, scelto con le Comunarie online, è Matteo Brambilla, ingegnere brianzolo trapiantato a Napoli. Qui potete trovare tutti i candidati di Napoli alle elezioni amministrative 2016.
    Per votare i napoletani si sono presentati al seggio dalle 7 alle 23, con documento d’identità e tessera elettorale.

    Sotto il nome di ogni candidato sindaco (ordine stabilito dal sorteggio), sulla scheda elettorale, c’erano i riquadri con le liste a sostegno. Bisognava barrare il nome del candidato e, volendo, un simbolo di lista, anche del sindaco prescelto. Accanto al simbolo di ogni lista erano presenti due righe orizzontali per scrivere i nomi di massimo due consiglieri. Vigeva la regola della doppia preferenza di genere: chi ha deciso di sfruttare entrambe le preferenze, ha votato un uomo e una donna.


    PROVINCIA
    Affluenza ore 12:00
    Affluenza ore 19:00
    Affluenza ore 23:00
    AVELLINO
    18,65%
    48,79%
    64,52%
    BENEVENTO
    22,89%
    54,97%
    73,84%
    CASERTA
    22,38%
    54,84%
    75,72%
    NAPOLI (provincia)
    16,49%
    40,74%
    58,37%
    NAPOLI (comune)
    15,20%
    37,99%
    54,14
    SALERNO
    19,64%
    48,59%
    69,01%


    VALERIA VALENTE: così scrive su Facebook la candidata sindaca di Napoli per il Pd, Valeria Valente: “Ho votato, come sempre, nel mio seggio al centro di Napoli. Fatelo anche voi. Potete fino alle 23. E’ importante, è Napoli”.


    LUIGI DE MAGISTRIS: “Ieri 25 km a piedi per Napoli,un pensiero alla famiglia di Ciro Esposito per il gesto infame,oggi al voto con Napoli nel cuore e in testa”. Il messaggio è stato postato su Facebook questa mattina.

    MATTEO BRAMBILLA: un augurio sintetico su Facebook per il candidato Brambilla. Il post reca semplicemente un “Buon voto a tutti!”

    1181

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI