Sergio Marchionne a Chicago: ‘In Italia voterei Renzi’

Sergio Marchionne a Chicago: ‘In Italia voterei Renzi’

Il numero uno di Fiat Chrysler insieme al Premier all'incontro Italia-Usa sul manifatturiero

    Sergio Marchionne a Chicago: ‘In Italia voterei Renzi’

    Matteo Renzi a Chicago in occasione dell’incontro Italia-Usa sul manifatturiero ha espresso tutto il suo ottimismo sui risultati raggiunti dal Belpaese. “L’Italia è in un momento particolare, molto buono. Dopo molte polemiche siamo finalmente in grado di creare e scrivere una nuova pagina per il futuro” ha dichiarato il Premier al forum ‘I3, Impact, Innovate, Integrate’, organizzato dall’Ice in collaborazione con il ministero dello sviluppo economico, la Confindustria, l’Ucimu e il Consolato generale di Chicago.

    A molte delle imprese italiane presenti un invito a collaborare: “Da solo il Governo non ce la fa, non abbiamo la bacchetta magica, tutti dobbiamo dare una mano. Dobbiamo lavorare senza polemiche, senza dividerci, portando questa bandiera in giro per il mondo. Il nostro impegno è riportare l’Italia là dove deve stare: al vertice”. Sull’operato del Governo il Premier rilancia i progressi fatti sul mercato del lavoro con il Jobs act “Ho copiato l’espressione da Obama” e sul futuro del Governo rassicura: “Abbiamo cambiato la legge elettorale che dà garanzie di stabilità” e promette un impegno quotidiano fino al 2018.
    Presente all’evento anche Sergio Marchionne, il numero uno di Fiat Chrysler che ribadisce la sua fiducia nei confronti del Premier: “Se me lo chiedete, in Italia voterei per Renzi” e continua: “Abbiamo cominciato un lungo percorso di collegamento dell’Italia con il resto del mondo.

    Continuo ad apprezzare la strategia del governo sulla strada delle riforme”. All’incontro si è sottolineato il forte legame tra Usa e Italia, gli Stati Uniti rappresentano il primo mercato al di fuori dell’Unione Europea per i prodotti del made in Italy e il terzo sopo Germania e Francia.
    Da Chicago il premier è intervenuto anche sul caso Regeni dopo la conferenza stampa dei genitori del giovane: “Ci fermeremo solo quando troveremo la verità, quella vera e non di comodo” e ha espresso tutta la sua vicinanza alla famiglia del ricercatore ucciso in Egitto: “Il dolore della famiglia Regeni è quello di tutta Italia, noi siamo con il cuore, la mente e le azioni concrete a sostegno della famiglia e lo abbiamo detto in tutte le sedi pubbliche, istituzionali e private”.

    Al forum di Chicago presente anche il sindaco della città Rahm Emanuel: “E’ un onore per noi ospitare il premier italiano e celebrare la duratura partnership tra noi e l’Italia” ed è con il primo cittadino di Chicago che Matteo Renzi si è concesso un momento di svago: durante la cena offerta da Rahm Emanuel i due hanno duettato intonando “Sweet Home Chicago” e proprio sulla città dell’Illinois Matteo Renzi cita Dostoevskij e afferma: “La bellezza salverà il mondo. Bellezza che si incarna nella cultura dell’Art Institute, nella scienza del Fermi Lab visitato in mattinata, e nella musica”.

    552

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Matteo RenziPoliticaSergio MarchionneStati Uniti d'America

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI