NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Pubblicato il primo bando per reddito di cittadinanza: Livorno pioniera del M5S

Pubblicato il primo bando per reddito di cittadinanza: Livorno pioniera del M5S

Una misura di sostegno e prevenzione sociale

da in Buone notizie, Movimento 5 Stelle, Politica, Reddito
Ultimo aggiornamento:
    Pubblicato il primo bando per reddito di cittadinanza: Livorno pioniera del M5S

    A Livorno parte l’esperimento del Comune destinato a chi è disoccupato, ed è stato pubblicato il primo bando per il reddito di cittadinanza locale. Chi può accedere? Chiunque ha un’età tra i 35 anni e il limite pensionabile, non abbia avuto problemi con la giustizia, sia residente da 5 anni nella città toscana e si trovi senza lavoro. In cambio di cinquecento euro al mese si richiede la disponibilità a svolgere almeno 4 ore (e fino a un massimo di otto) a settimana in lavori socialmente utili.

    La giunta del sindaco del Movimento 5 Stelle Filippo Nogarin ha dato il via libera al ‘reddito di cittadinanza locale‘ in via sperimentale. La misura durerà per i prossimi 6 mesi e si rivolge a ”coloro che si trovano temporaneamente in condizioni tali da non poter far fronte al proprio mantenimento e a quello della propria famiglia; svolge la duplice funzione di integrazione al reddito e di prevenzione sociale”. Il bando scade il 15 gennaio 2016 e saranno disposti circa 300.000 euro.

    Tra i requisiti per fare domanda, oltre ai già citati, si deve essere iscritti al Centro per l’impiego, non superare un Isee di 6.530 euro, non possedere una seconda casa e vivere in residenze di lusso, non possedere auto di grosse dimensioni acquistate nell’ultimo anno.

    Chi ha figli deve inoltre garantire la frequenza della scuola dell’obbligo.

    L’assessore al sociale Ina Dhimgjini ha commentato: ”Nessuno credeva che riuscissimo a farlo, il reddito di cittadinanza a Livorno è realtà. Gli uffici del Comune di Livorno monitoreranno gli interventi, producendo valutazioni e verifiche – sarà coinvolta anche la polizia municipale – e una relazione sull’andamento del servizio per programmare, eventualmente, interventi calibrati sulla base delle reali esigenze emergenti”.

    355

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Buone notizieMovimento 5 StellePoliticaReddito
    PIÙ POPOLARI