NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Corte Costituzionale: composizione e funzioni della Consulta

Corte Costituzionale: composizione e funzioni della Consulta

Scelta finalmente la composizione definitiva della Corte Costituzionale

da in Parlamento Italiano, Politica, Politici italiani
Ultimo aggiornamento:
    Corte Costituzionale: composizione e funzioni della Consulta

    Si è giunti alla definizione della Corte Costituzionale dopo una impasse politica durata per ben 31 votazioni che si sono concluse con una fumata nera. Alla trentaduesima votazione, dunque, il Parlamento ha eletto i giudici della Corte costituzionale che ancora mancavano: sono Franco Modugno (609 voti) Giulio Prosperetti (585 voti) e Augusto Barbera (581 preferenze). La definizione della composizione arriva dopo l’intesa tra Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e centristi. I presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, in una nota congiunta hanno commentato l’esito del voto con parole di soddisfazione: ”L’elezione dei nuovi giudici della Corte Costituzionale è motivo di profonda soddisfazione. A loro vanno i nostri più sentiti auguri di buon lavoro”. Vediamo di seguito quali sono tutti i componenti attuali e le funzioni della Consulta.

    aggiornato da K.Irrente

    Al 16 dicembre 2015 fanno parte della Corte Costituzionale: Alessandro Criscuolo (Presidente), Giorgio Lattanzi (Vicepresidente), Marta Cartabia (Vicepresidente), Giuseppe Frigo, Paolo Grossi, Aldo Carosi, Mario Rosario Morelli, Giancarlo Coraggio, Giuliano Amato, Daria de Pretis, Nicolò Zanon, Silvana Sciarra, Franco Modugno, Giulio Prosperetti e Augusto Barbera.

    LEGGI ANCHE CHI E’ ALESSANDRO CRISCUOLO, IL PRESIDENTE DELLA CORTE COSTITUZIONALE

    La Corte Costituzionale è composta da 15 giudici. Un terzo di questi è nominato dal Presidente della Repubblica, un altro terzo dal Parlamento in seduta comune e un altro terzo ancora dalle supreme magistrature, sia ordinarie che amministrative. In particolare tre sono eletti da un collegio, che vede riuniti membri della Corte di Cassazione, uno da un altro collegio, di cui fanno parte membri del Consiglio di Stato e un altro ancora da un gruppo del quale fanno parte membri della Corte dei Conti. Questa struttura, che può essere considerata mista, ha l’obiettivo di dare equilibrio alla Corte Costituzionale, in modo che possano essere conciliate la sensibilità politica e la preparazione tecnico-giuridica.

    La Corte Costituzionale è un organo di garanzia costituzionale.

    Essa, nel sistema politico italiano, ha il compito di giudicare la legittimità degli atti emessi dallo Stato e dalle Regioni. Inoltre interviene in caso di conflitti per l’attribuzione tra i poteri delle istituzioni e si esprime su eventuali atti di accusa rivolti al Presidente della Repubblica. Le decisioni della Corte avvengono per mezzo di sentenze, ordinanze o decreti, anche se questi ultimi hanno una rilevanza modesta. In generale si può dire che le pronunce della Consulta si distinguono in due principali categorie: le sentenze di accoglimento e le decisioni di rigetto. Il presidente della Corte Costituzionale ha delle funzioni particolari, fra le quali possiamo ricordare anche la facoltà di ridurre i termini dei procedimenti e quella di nominare un giudice per l’istruzione e la relazione nei giudici di legittimità costituzionale.

    586

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Parlamento ItalianoPoliticaPolitici italiani
    PIÙ POPOLARI