Agata Montesanto si fa portare la spesa da un impiegato: è polemica

'E' stato un gesto di galantiera'

da , il

    Agata Montesanto si fa portare la spesa da un impiegato: è polemica

    Il Movimento 5 Stelle si è sempre fatto portavoce della lotta all’assenteismo e ai vizietti dei politici e della Pubblica Amministrazione, eppure questa volta a essere pizzicata è stata proprio una grillina. La consigliera del M5S di Mascalucia (Catania) Agata Montesanto, è stata sorpresa mentre si faceva portare due buste della spesa da un impiegato comunale.

    A coglierla sul fatto è stato il vicesindaco salviniano del piccolo comune, l’avvocato Fabio Cantarella: ha visto la Montesanto mentre si faceva portare le borse della spesa in auto da un signore, che a seguito di opportune verifiche, si è dimostrato essere un dipendente comunale in pieno orario lavorativo.

    La consigliera grillina si è subito difesa su Facebook, affermando che pioveva e si era trattato soltanto di un gesto di galanteria, non nascondeva null’altro.

    Alle giustificazioni della Montesanto, il vicesindaco ha risposto immediatamente con una domanda retorica: ‘Facendosi portare la spesa, si rende conto che questa gentilezza gliel’hanno pagata i cittadini di Mascalucia?’.

    L’avvocato Cantarella ha poi aggiunto, stanco delle prese in giro per la sua scelta leghista:

    ‘Sono tutti uguali, dietro tanto moralismo ci sono chiacchiere con gli assenteisti e impiegati-portaborse’.

    Tuttavia sono in tanti a difendere la consigliera grillina, come il deputato Riccardo Nuti che ha dichiarato:

    ‘Che imbarazzo dovremmo provare se una persona aiuta un’altra a portare le buste della spesa fino in auto mentre piove? È evidente che in questo momento qualsiasi cosa ci riguardi viene stravolta e falsata, quando addirittura non si tratta di vere e proprie trappole. La verità è che i partiti hanno paura del M5S e si dimostrano capaci di tutto pur di andarci contro e gettare discredito nei nostri confronti. Praticamente, comportandosi così, hanno già perso’.

    E infine la contro replica dell’accusata, Agata Montesanto: ‘Abbiamo parlato due minuti di lavoro sotto la pioggia. Le borse a terra. Appena terminato, non ho fatto in tempo a prenderle e mi ha accompagnato in macchina dandomi una mano gentilmente, per cinquanta metri. E io dovrei giustificarmi perché un mio concittadino è gentile?’.

    Ha poi aggiunto a riguardo della polemica sull’assenteismo dell’impiegato: ‘Tornava da un sopralluogo perché si occupa di manutenzioni’.

    Ma l’avvocato non molla: ‘Quando io becco un impiegato fuori dal municipio lo rimprovero, non mi faccio portare la spesa’.

    Per quanto continuerà ancora questa battaglia a suon di post e tweet?