Article spinning: Calderoli e il software per fare ostruzionismo

Article spinning: Calderoli e il software per fare ostruzionismo
da in Lega Nord, Parlamento Italiano, Politica, Politici italiani, Riforme, Senato della Repubblica, Roberto Calderoli
Ultimo aggiornamento:
    Article spinning: Calderoli e il software per fare ostruzionismo

    Grazie alla tecnica di article spinning – o content spinning -Roberto Calderoli è diventato abile nel fare ostruzionismo e ha presentato ben 82.730.460 emendamenti al disegno di legge Boschi sulla riforma del Senato. Il senatore della Lega Nord ed ex ministro della Semplificazione ha imparato che è piuttosto semplice far generare automaticamente gli emendamenti che portano a rallentare l’iter burocratico dell’approvazione delle leggi, anche se a sbarrargli la strada è intervenuto il presidente del Senato Pietro Grasso, deciso a impedire un precedente pericoloso volto a rallentare fino a bloccare il lavoro delle Camere. ”Per rispettare i tempi stabiliti dal calendario dei lavori, la presidenza è impossibilitata a vagliare nel merito l’abnorme numero di emendamenti se non al prezzo di creare un precedente che consenta di bloccare i lavori parlamentari per un tempo incalcolabile”, ha spiegato Grasso, ribadendo che le motivazioni di tale decisione ”sono rinvenibili negli art.8 e 97 del Regolamento che attribuiscono al Presidente del Senato il giudizio di ricevibilità, proponibilità e ammissibilità degli emendamenti”.

    Costa di più l’azione di Calderoli che tenere aperto il Senato… Bisognerebbe abolire Calderoli“, ha commentato scherzando il sottosegretario Luciano Pizzetti a Palazzo Madama prima dell’inizio della seduta dell’aula del Senato sul ddl Boschi con le riforme istituzionali.

    COME FUNZIONA IL NUOVO SENATO NEL PROGETTO DI RENZI

    Roberto Calderoli da parte sua ha reagito commentando la decisione di Grasso: ”Mi dispiace, ma da quest’oggi in aula è vigente il regolamento del Marchese del Grillo: “Io sono io e voi non siete un c….”. In tanti anni non ho mai sentito da palazzo Chigi fissare la convocazione della capigruppo e fissare la data dell’approvazione finale di una legge e mi aspetto il dito di Renzi che vota al posto mio”, ha concluso il leghista.

    Oltre alla quantità così abbondante di emendamenti presentati dal Carroccio, una enormità confrontati ai numeri risibili del Movimento 5 Stelle che ha depositato 200 emendamenti, anche Forza Italia ne ha presentati 1,172 e Sel altri 62mila.

    Sono 380 mila gli emendamenti depositati in commissione Affari Costituzionali, ma gli uffici dovrebbero sapere bene come gestire la situazione vista la maratona che già in agosto erano stati costretti a seguire dopo gli oltre 500mila emendamenti presentati (sempre) dalla Lega.

    463

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Lega NordParlamento ItalianoPoliticaPolitici italianiRiformeSenato della RepubblicaRoberto Calderoli
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI