Grillo e Casaleggio incontrano Sergio Mattarella: le proposte del Movimento 5 Stelle

da , il

    Grillo e Casaleggio incontrano Sergio Mattarella: le proposte del Movimento 5 Stelle

    Si è svolto un incontro al Quirinale fra il Presidente della Repubblica Mattarella e i due leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio. Tutto sembra essere andato per il meglio, perché sono positive le dichiarazioni che sono arrivate da parte del M5S, affermando che l’incontro è stato costruttivo. Beppe Grillo è arrivato al Colle su un’auto blindata con i vetri oscurati. Non ha voluto parlare con i giornalisti, nemmeno quando ha lasciato il suo hotel. Ha voluto farsi accompagnare dalla giovane attivista Maria Teresa, ragazza siciliana di 19 anni, che è stata reputata la più giovane attivista del Movimento.

    Il confronto con il Presidente della Repubblica si è inquadrato nell’ambito delle richieste che le opposizioni hanno rivolto al Capo dello Stato, per sottolineare lo squilibrio determinato da un Governo che spesso ricorre ai decreti legge, non tenendo conto del potere legislativo rappresentato dal Parlamento.

    Le richieste di Grillo

    Varie sono state le richieste che Beppe Grillo, nella veste di rappresentante del Movimento 5 Stelle, ha esposto al Presidente della Repubblica. E’ stato toccato anche il punto della riforma elettorale, soprattutto per ciò che riguarda la valutazione della promulgazione della norma, dal momento che essa riguarderebbe soltanto l’elezione di una Camera.

    Grillo e Casaleggio hanno parlato anche di lotta alla corruzione e alla mafia, che è stata definita dal Presidente della Repubblica una priorità assoluta. Soprattutto si è chiesto che venga sollecitato il Parlamento a prendere in considerazione tutte le proposte di legge che sono state fatte sull’argomento e che rimangono senza risposte. In particolare il Movimento 5 Stelle ha chiesto che venga attuata la soppressione dei vitalizi parlamentari ai mafiosi e ai condannati.

    Grillo ha voluto parlare al Capo dello Stato anche del reddito di cittadinanza, in modo che questa proposta possa essere calendarizzata immediatamente in assemblea. Un altro punto importante è stato rappresentato dalla riforma della Rai. Il Movimento 5 Stelle ha detto a questo proposito che sarebbe necessaria un’accelerazione della riforma dell’informazione del servizio pubblico televisivo, per migliorarne la qualità e la diversificazione.

    Inoltre Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio hanno discusso con Mattarella delle nomine dei giudici costituzionali, che, a loro parere, dovrebbero avvenire in tempi rapidi e senza condizionamenti dei partiti.