Roma: Cgil e sinistra Pd in piazza contro il Job act del Governo e l’abolizione dell’articolo 18

Roma: Cgil e sinistra Pd in piazza contro il Job act del Governo e l’abolizione dell’articolo 18
da in Articolo 18, CGIL, Cronaca di Roma, Diritti, Governo Renzi, Lavoro, Manifestazioni, PD – Partito Democratico, Politica, Susanna Camusso
Ultimo aggiornamento:
    Migliaia a Roma per il corteo della Cgil contro il Jobs Act

    La Cgil scende in piazza a Roma con la sinistra del Pd contro il ‘Job act’ del Governo Renzi e l’abolizione dell’articolo 18. ‘Continueremo la nostra iniziativa con tutte le forme necessarie‘ ha detto durante il corteo il segretario generale del sindacato, Susanna Camusso, replicando a chi le chiedeva se dopo questa manifestazione la Cgil metterà in campo lo sciopero generale. ‘Continueremo la nostra azione’, ha aggiunto Camusso.

    È una manifestazione bella, grande, con tanta gente che chiede lavoro e chiede di estendere i diritti‘ ha aggiunto Camusso commentando, dalla testa del corteo, la grande partecipazione alla manifestazione che ha costretto gli organizzatori ad anticipare la partenza del corteo rispetto all’orario previsto.

    ‘Quando c’è tanta gente bisogna partire prima’ ha spiegato Camusso che si è detta ‘più che soddisfatta’ per il gran numero di persone in piazza.

    Su Twitter sono tanti gli hashtag usati per la giornata di oggi. Tar i tanti, #TuTogliIoIncludo


    Sono stati organizzati due cortei, uno da piazza della Repubblica e l’altro da piazzale dei Partigiani, con arrivo in piazza San Giovanni per l’intervento di Camusso.

    Dietro lo striscione dei poligrafici dell’Unità, ci sono Stefano Fassina, Pippo Civati e Gianni Cuperlo, che ieri ha pubblicato un appello a partecipare sul sito di Sinistradem, la corrente della minoranza Pd, che denota una spaccatura all’interno del partito: ‘Il lavoro è sotto attacco da tanti anni – ha detto Civati durante il corteo – ma questa volta è sotto attacco da parte del Pd.

    Siamo in piazza contro politiche sbagliate, non contro il governo‘. La domanda che ne segue è: ‘Renzi vuole fare le cose che voleva Berlusconi?‘.

    Camusso: 'Leopolda sappia che non deleghiamo la questione lavoro'

    Si sappia a palazzo Chigi e alla Leopolda che noi non deleghiamo a nessuno le questioni del lavoro‘, ha detto con toni accesi la segretaria della Cgil Susanna Camusso dal palco di piazza San Giovanni a Roma, in occasione della manifestazione nazionale della Cgil ‘Lavoro, Dignità, Uguaglianza. Per cambiare l’Italia‘. ‘Se qualcuno come ci appare da queste ore è ossessionato dal numero 80, noi siamo ossessionati dalla percentuale della disoccupazione. Siamo ossessionati dai volti dei ragazzi e delle ragazze che non sanno se avranno un lavoro in futuro. Noi vogliamo cambiare questo Paese‘.

    486

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Articolo 18CGILCronaca di RomaDirittiGoverno RenziLavoroManifestazioniPD – Partito DemocraticoPoliticaSusanna Camusso
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI