Stipendi parlamentari europei: uno su due ha doppi incarichi

Stipendi parlamentari europei: uno su due ha doppi incarichi

    Gli Eurodeputati lavorano e guadagnano tanto. Ma a quanto ammontano gli stipendi dei parlamentari europei? Considerando che uno su due ha doppi incarichi, anche all’esterno dell’Ue, è facilmente intuibile che molti politici che sono stati eletti al Parlamento europeo possono beneficiare di doppi stipendi. Ricordiamo che secondo il Codice etico dei deputati, non persiste reato se questi incarichi sono dichiarati in maniera opportuna, ma resta un dubbio per quanto riguarda possibili casi di conflitto di interesse.

    Da un recente rapporto di Transparency International, sappiamo che un eletto su due al Parlamento europeo dichiara incarichi esterni, ovvero consulenze, collaborazioni, incarichi nel settore pubbico e privato, ecc.

    Questo vuol dire, ovviamente, doppi stipendi.

    In un anno, 398 eurodeputati su un totale di 751 hanno guadagnano, oltre ai loro stipendi di Europarlamentari, dai 5,8 ai 18,3 milioni di euro.

    Fra questi, ben 110 nelle loro dichiarazioni hanno precisato che si tratta di ‘attività regolarmente retribuite’. In altri casi, i politici Ue hanno ottenuto gettoni presenza, o compensi saltuari. Alcuni hanno ammesso l’attività classificandola come non retribuita.

    Sempre in un anno, il totale annuale degli stipendi dei deputati (media mensile 8.020,53 euro) arriva a 72,3 milioni.

    C’è anche chi arriva a mettere insieme ben 68 attività esterne come la liberaldemocratica francese Nathalie Griesbeck.

    L’Italia è presente con il democratico Nicola Caputo: 16 incarichi professionali fuori dall’Ue, e con l’altro Pd Gianni Pittella, nella cui dichiarazione si leggono 9 attività realizzate all’esterno del Parlamento Ue.

    Ci sono poi i deputati ‘nullatenenti’: in 7 ad hanno presentato dichiarazioni in bianco, compresa la grillina Giulia Moi e Daniele Viotti, mentre 46 hanno dichiarato meno di mille euro al mese lordi nell’ultimo triennio, come nel caso della deputata europea di Forza Italia, Elisabetta Gardini.

    In definitiva a Transparency risulta che il 53% degli eurodeputati lavora anche fuori dal Parlamento. E ben in 15 hanno detto di guadagnare di più fuori, che dentro.

    Sfoglia la gallery in alto per conoscere tutti gli Europarlamentari italiani con almeno un incarico esterno.

    367

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI