Romano La Russa picchia un contestatore al corteo anti-clandestini

Romano La Russa picchia un contestatore al corteo anti-clandestini
da in Immigrazione clandestina, Politica, Servizio Pubblico
Ultimo aggiornamento:
    Romano La Russa picchia un contestatore al corteo anti-clandestini

    Momenti di tensione e un accenno di rissa alla manifestazione di Fratelli d’Italia contro l’immigrazione clandestina tra Romano La Russa, consigliere regionale lombardo e fratello dell’ex ministro, e un contestatore. Mentre il corteo sfila sotto le volte della Stazione Centrale di Milano, sventolando il tricolore e cantando l’inno di Mameli, un ragazzo commenta i cartelli esposti contro Mare Nostrum. “Siete ridicoli”; “Ridicolo sarai tu”, è il primo botta e risposta con un manifestante: i toni si alzano e La Russa, passando accanto al giovane, usa una bandiera di FdI per colpirlo più volte. Volano parole grosse, spintoni e i due vengono divisi, ma altri partecipanti al corteo se la prendono con il giovane.

    Le immagini sono state raccolte dalle telecamere di Servizio Pubblico durante il corteo anti-clandestini indetto dal partito fondato, tra gli altri, dal fratello del consigliere regionale, in prima fila ad aprire la manifestazione. Particolare anche la scelta di sfilate alla Stazione Centrale di Milano che ogni giorno accoglie centinaia di profughi e immigrati in fuga dalla Siria e da altri paesi a rischio.

    241

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Immigrazione clandestinaPoliticaServizio Pubblico
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI