Gennaro Migliore conteso fra PD e Sel: chi è il futuro capo della Sinistra in Italia?

da , il

    Gennaro Migliore è conteso fra PD e Sel. E’ caos all’interno del partito guidato da Nichi Vendola, dopo l’ok definitivo della Camera al Decreto Irpef. Il Partito Democratico, infatti, ha ottenuto anche diversi voti da parte dei deputati di Sel. La decisione di votare a favore del Decreto del Governo Renzi è arrivata in seguito ad una riunione che ha suscitato numerose polemiche, nel corso della quale 17 deputati si sono detti favorevoli al provvedimento da votare. In questa situazione sono arrivate anche le dimissioni di Migliore, che sono state accettate dopo alcune ore da Nichi Vendola.

    Il leader di Sel ha spiegato che in molti hanno visto il dibattito interno come una “divisione tra filo-renziani e anti-renziani”. Il partito, però, secondo Vendola, non può essere filo-renziano, “nonostante il fascino che i vincitori hanno”. E’ innegabile, quindi, che in questo periodo si debba aprire un momento di riflessione e di dibattito all’interno del movimento politico di Sinistra, che deve fare i conti con le dimissioni di un esponente importante, che adesso potrebbe diventare il punto di riferimento per l’ala di Sinistra del Partito Democratico.

    Gli scissionisti di Sinistra Ecologia e Libertà, insomma, potrebbero ben presto entrare a far parte del gruppo del PD, considerando anche i rapporti molto cordiali tra Migliore e Lorenzo Guerini, vicesegretario del PD (i due sono stati visti a cena, in un incontro che comunque è stato definito cordiale e fortuito).

    Chi è Gennaro Migliore

    Gennaro Migliore è nato il 21 giugno 1968 a Napoli. Ha conseguito la maturità scientifica ad Afragola e si è laureato in Fisica all’Università Federico II di Napoli. E’ iscritto all’albo dei giornalisti, è sposato ed ha due figli. Nel 1993 si è iscritto al Partito della Rifondazione Comunista, in seguito a diversi anni passati all’interno dei movimenti studenteschi. Nel 1996 è stato eletto segretario del PRC a Napoli e conquista un posto all’interno della direzione nazionale del partito.

    Nel 2006 con le elezioni è riuscito ad entrare nella Camera dei Deputati e nel corso della sua carriera politica è stato membro della II Commissione permanente Giustizia e della Commissione di indirizzo e vigilanza Rai. Non è stato rieletto in occasione delle elezioni del 2008. Migliore ha lasciato Rifondazione Comunista nel 2009, per creare un nuovo movimento politico di Sinistra. Nello stesso anno contribuisce alla creazione di Sinistra e libertà, da cui prenderà il via successivamente Sinistra Ecologia e Libertà. E’ stato eletto alla Camera alle elezioni del 2013 ed è diventato capogruppo di SEL, carica che ha mantenuto fino a pochi giorni fa, quando si è dimesso in seguito alla decisione relativa al voto in favore del Decreto Irpef.