Nunzia De Girolamo: tutte le gaffe della deputata

da , il

    Nunzia De Girolamo è stata la protagonista di alcune gaffe davvero eclatanti. La deputata del PdL ha spesso colpito l’attenzione per delle parole che hanno suscitato parecchia ilarità e hanno portato a varie polemiche. Ci sarebbe, infatti, da riflettere in termini di preparazione dei politici, non solo per ciò che riguarda la cultura generale, ma anche per temi che hanno a che fare più specificamente con la loro attività. Se da un lato non possiamo fare a meno di sorridere, dall’altro subentra un senso di “disperazione”, in quanto ci accorgiamo di essere governati da persone che avrebbero molto da imparare.

    Marco Travaglio a favore della Tav

    Ospite a Servizio Pubblico di Michele Santoro, Nunzia De Girolamo ha tirato in ballo l’opinione di Marco Travaglio, per dimostrare una vicinanza di opinioni fra PD e PdL. L’argomento che si stava discutendo era quello della Tav. La De Girolamo ha detto con aria di sfida: “Chiediamo a Travaglio che cosa pensa della Tav?”. Santoro ha cercato di salvare la situazione, spiegando che Travaglio è contro la linea ad alta velocità. L’onorevole non si è fermata e ha assicurato che Travaglio non sia contro la Tav. Il tutto è stato poi chiarito dall’intervento diretto dello stesso Travaglio, che ha spiegato la sua posizione: “Sono totalmente contro il Tav ma non contro l’alta velocità. Il Tav Torino-Lione è per far arrivare le merci mezz’ora prima a Lione”.

    I contadini veneti

    Appena diventata ministro, Nunzia De Girolamo ha finito col fare una scivolata che non è passata inosservata. Ospite ad Agorà su Rai 3 ha affermato che il Veneto è una terra di contadini. Un’affermazione troppo generale, per poter essere presa alla lettera. Tra l’altro non sono arrivate precisazioni nemmeno dal suo partito. Il tutto ha scatenato molte polemiche e il fatto è stato, comunque, dimenticato in breve tempo. C’è da capire che cosa intendesse veramente dire la De Girolamo con le sue parole, anche perché, sempre in quella stessa occasione, aveva affermato: “Altro che provinciali, noi siamo proprio contadini in Italia, quando facciamo politica“.

    La lontra

    A Cominciamo Bene, quando ancora non era ministro delle Politiche Agricole, Nunzia de Girolamo ha commesso una gaffe strepitosa, scambiando la lontra per un uccello. La deputata del PdL ha raccontato: “Ricordo ancora le riunioni del governo Prodi che si fecero a Napoli, fu detto no ai termovalorizzatori per difendere un uccello, la lontra”. Davvero esilarante per la persona che poi sarebbe diventata il ministro delle Politiche Agricole.