Accordo al vertice di maggioranza, Casini posta la foto su Twitter

Il vertice, fortemente voluto dal Presidente del Consiglio Mario Monti, tra il governo e la maggioranza che lo sostiene si è tenuto nella serata di ieri. Il risultato è stato definito molto positivo da tutte le parti in ballo. Oltre al premier erano presenti i tre segretari dei partiti che formano la maggioranza di governo. Angelino Alfano per il Pdl, Pier Luigi Bersani per il Pd e Pierferdinando Casini per l’Udc. All’incontro ha partecipato anche il ministro del Welfare Elsa Fornero che ha provveduto ad illustrare le novità riguardanti la riforma del lavoro.

Sono stati affrontati tutti gli argomenti sul tavolo tranne la Rai e le misure da adottare per la crescita del paese. Se per quanto riguarda la crescita la mancata discussione è da imputare all’importanza dell’argomento e quindi alla necessità di dedicarci un incontro a parte, per quanto riguarda la Rai è evidente che si tratta di un argomento che crea ancora forti tensioni tra i partiti. Il Pd e l’Udc spingono per una riforma della Rai, invece il Pdl vorrebbe mettere in atto le nomine del nuovo consiglio d’amministrazione seguendo le regole correnti.

Gli altri argomenti, sui quali si è trovata un’intesa, sono quelli riguardanti la giustizia e il lavoro. Per quanto riguarda il lavoro la maggioranza si è detta soddisfatta del piano “tedesco” approntato dal governo. I punti della riforma sono:

1 – Semplificazione delle tipologie contrattuali

2 – Revisione degli ammortizzatori sociali (Assicurazione sociale)

3 – Revisione dell’articolo 18 ispirata al modello tedesco

4 – Rafforzamento delle politiche e dei servizi per l’impiego

Per quanto riguarda, invece, la giustizia si è parlato del decreto legge anti corruzione che il ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri sta spingendo molto. La riforma verrà fatta con un emendamento alla legge Alfano-Brunetta che è in discussione alla Camera dei Deputati. Verrà ripristinato il falso in bilancio, verrà inserita la corruzione tra privati, verrà rivalutato il reato di concussione secondo le linee guida dettate dall’Ocse e diventerà reato anche la raccomandazione. Due punti importanti sono quelli relativi alla responsabilità civile dei magistrati, si troverà una soluzione equa, e si produrrà una norma che riguarda anche le intercettazioni.

Singolare la decisione di Pierferdinando Casini che poco prima dell’inizio del vertice ha postato sul suo account di Twitter una foto dei quattro partecipanti. Intanto l’hashtag #siamotuttiqui sta spopolando.

Leggi tutto su politica24.it

torna su
SCARICA L’APP NANOPRESS

Leggi gratis e dove vuoi tutte le news dal mondo in tempo reale

torna su
NANOPRESS MOBILE

Scarica gratis l'applicazione NanoPress dall'App Store

IPHONE IPAD