NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I modelli più significativi di Maserati (Foto)

1 di 30
    continua
    http://www.nanopress.it/motori/foto/i-modelli-piu-significativi-di-maserati_1205.html
    Maserati Tipo 26
    Maserati Tipo 26. Maserati festeggia quest anno il suo 100° compleanno. Il marchio con il Tridente fu fondato il 1 dicembre 1914 a Bologna da parte dei fratelli Alfieri: Ettore ed Ernesto Maserati. Da quel momento in poi Maserati fece proprio il simbolo con il forcone a tre punte rendendolo uno dei più significativi nel mondo dell’automobile.

    Maserati Tipo 26

    Maserati festeggia quest anno il suo 100° compleanno. Il marchio con il Tridente fu fondato il 1 dicembre 1914 a Bologna da parte dei fratelli Alfieri: Ettore ed Ernesto Maserati. Da quel momento in poi Maserati fece proprio il simbolo con il forcone a tre punte rendendolo uno dei più significativi nel mondo dell’automobile.

    Visuale laterale della Maserati Tipo 26

    Visuale laterale della Maserati Tipo 26

    La Tipo 26 è la prima Maserati a portare il logo del Tridente.

    Maserati Tipo 26 vista da dietro

    Maserati Tipo 26 vista da dietro

    La Maserati Tipo 26 vinse la Targa Florio 1926 con Alfieri Maserati.

    Anteriore della Maserati 250F

    Anteriore della Maserati 250F

    Il successo di Maserati si intensificò con l'arrivo della corsaiola 250F.

    Fiancata della Maserati 250F

    Fiancata della Maserati 250F

    La Maserati 250F era mossa da un sei cilindri in linea 2.5 litri da 270 cv.

    Maserati 250F a Monaco

    Maserati 250F a Monaco

    Stirling Moss e Juan Manuel Fangio furono al volante della Maserati 250F

    Vista anteriore della Maserati 3500 GT

    Vista anteriore della Maserati 3500 GT

    La Maserati 3500 GT fu la prima auto di serie costruita dal Tridente.

    Maserati 3500 GT vista posteriore

    Maserati 3500 GT vista posteriore

    Solamente 2.210 esemplari della Maserati 3500 GT furono venduti.

    Tre quarti anteriore della Maserati 3500 GT

    Tre quarti anteriore della Maserati 3500 GT

    La Maserati 3500 GT riprese il motore sei cilindri in linea della 250F.

    Maserati Tipo 61 Birdcage anteriore

    Maserati Tipo 61 Birdcage anteriore

    La Maserati Tipo 61 Birdcage prende il suo nome dal telaio tubolare formato da 200 parti.

    Vista laterale della Maserati Tipo 61 Birdcage

    Vista laterale della Maserati Tipo 61 Birdcage

    Un motore quattro cilindri 2.9 da 250 cv muoveva la Maserati Tipo 61 Birdcage.

    Foto storica della Maserati Tipo 61 Birdcage

    Foto storica della Maserati Tipo 61 Birdcage

    La Maserati Tipo 61 Birdcage vinse due volte la 1.000 km del Nurburgring.

    Anteriore della Maserati Ghibli

    Anteriore della Maserati Ghibli

    La Maserati Ghibli fu presentata per la prima volta al Salone di Torino 1966.

    Maserati Ghibli vista da dietro

    Maserati Ghibli vista da dietro

    A muovere la Maserati Ghibli c'era un V8 4.7 litri da 330 cv.

    Maserati Ghibli vista laterale

    Maserati Ghibli vista laterale

    La Maserati Ghibli fu prodotta in 1.274 esemplari.

    Maserati Bora di colore rosso

    Maserati Bora di colore rosso

    La Maserati Bora nacque nel momento del riacquisto Maserati da parte di Citroen.

    Posteriore della Maserati Bora

    Posteriore della Maserati Bora

    La Maserati Bora aveva tutti i requisiti per essere posizionata nella categoria delle supercar.

    Fiancata della Maserati Bora

    Fiancata della Maserati Bora

    Maserati posizionò un V8 4.7 litri da 330 cv sotto il cofano della Bora.

    Maserati Merak vista laterale

    Maserati Merak vista laterale

    La Maserati Merak fu la risposta alle Lamborghini Urraco e Ferrari Dino nel contesto delle sportive economiche.

    Interni della Maserati Merak

    Interni della Maserati Merak

    Grazie alla sua esperienza Maserati riuscì ad imporsi di fronte alla concorrenza con la Merak.

    Motore della Maserati Merak

    Motore della Maserati Merak

    La Maserati Merak era mossa dal V6 2.9 litri DA 182 CV che Maserati aveva sviluppato per la Citroen SM.

    Posteriore della Maserati MC12

    Posteriore della Maserati MC12

    La Maserati MC12 nasce come progetto di omologazione per le corsaiole che gareggiavano nel campionato FI1 GT.

    Maserati MC12 vista anteriore

    Maserati MC12 vista anteriore

    Maserati ha progettato la MC12 non per la praciticà o per l'estetica bensì per ottenere il maggior carico aerodinamico.

    Motore della Maserati MC12

    Motore della Maserati MC12

    La Maserati MC12 si basa sulla Ferrari Enzo e di conseguenza riprende anche il V12 6.0 litri da 660 cv della cugina di Maranello.

    Frontale della Maserati Quattroporte

    Frontale della Maserati Quattroporte

    La Maserati Quattroporte nasce per migliorare le vendite del Tridente.

    Maserati Quattroporte vista da dietro

    Maserati Quattroporte vista da dietro

    L'ammiraglia Maserati Quattroporte è molto comoda e può far approfittare fino a cinque persone della melodia del V8.

    Interni della Maserati Quattroporte

    Interni della Maserati Quattroporte

    Anno dopo anno l’auto subì delle migliorie e le vendite Maserati aumentarono in modo significativo.

    Vista tre quarti anteriore della Maserati GranTurismo

    Vista tre quarti anteriore della Maserati GranTurismo

    La Maserati GranTurismo si colloca in una categoria di sportive a metà strade tra lusso e sportività.

    Maserati GranTurismo posteriore

    Maserati GranTurismo posteriore

    Maserati nasce come marchio lussuoso e grintoso e la GranTurismo mantiene alta la tradizione.

    Motore della Maserati GranTurismo

    Motore della Maserati GranTurismo

    La Maserati GranTurismo ha un motore V8 4.7 litri aspirato che può raggiungere un massimo di 460 cv nella variante MC Stradale.

    Foto correlate