Telepass: costi fissi, pedaggi autostradali e attivazione

Costa poco più di 1€ al mese e dà accesso a numerosi vantaggi

da , il

    Telepass: costi fissi, pedaggi autostradali e attivazione

    Con 6 milioni di clienti, il Telepass è uno strumento molto utilizzato in Italia per viaggiare in autostrada. Del resto arrivare al casello, saltare la fila e non dover tirare subito fuori il portafogli è una bella comodità. La cosa che forse non tutti sanno è che, oltre al pagamento del pedaggio autostradale, il Telepass ha anche altre funzioni utili. Vediamo quindi tutto ciò che c’è da sapere sul Telepass.

    Come funziona il Telepass

    Nato nel 1990, il Telepass è un piccolo dispositivo che si installa in auto: lo si può fissare al parabrezza con l’adesivo in dotazione e, una volta in funzione, ci permette di pagare il pedaggio autostradale addebitandolo sul nostro conto corrente bancario. Il Telepass si basa su un sistema di transponder: il Telepass, cioè, comunica via radio con delle antenne, chiamate “boe”. La prima boa registra l’avvicinamento del veicolo al casello autostradale e prepara il sistema alla transazione, la seconda boa rileva il veicolo, attiva la transazione e fa alzare la sbarra e la terza boa registra l’avvenuto passaggio ed il pagamento, chiudendo la sbarra.

    In seguito i dati vengono elaborati e portano all’emissione dell’estratto conto relativo al pedaggio.

    Come richiedere il Telepass

    Il Telepass può essere richiesto direttamente online (sul sito www.telepass.com/it/privati#servicesStrip), presso un Punto Blu o negli istituti di credito convenzionati. Per richiederlo bisogna inserire i seguenti dati:

    - Codice Fiscale

    - Dati anagrafici

    - Numero di cellulare, che ti servirà durante la registrazione

    - Indirizzo di posta elettronica

    - Indirizzo di Residenza

    - Username e password

    - Iban

    - Documento d’identità

    - Targa del veicolo

    - Firma Digitale

    Come già detto, per attivare il Telepass è necessario avere un conto corrente oppure una carta di credito.

    Quanto costa il Telepass?

    Il Telepass ha un costo fisso di euro 1,26 al mese, con pagamento trimestrale. “Il servizio – si legge sul sitoo ufficiale – prevede un tetto di spesa di 258,23 euro a trimestre per i titolari di conto corrente bancario. Se tale limite viene superato, la fatturazione diventa mensile con l’addebito di una quota associativa di 3,72 euro, fino al rientro nei limiti di spesa prefissati”. Il pagamento avviene tramite addebito diretto sul conto corrente o la carta di credito indicati in fase di attivazione.

    Cosa si può fare con il Telepass

    Oltre alla funzione classica di pagamento del pedaggio autostradale, nel corso degli anni il Telepass ha aggiunto numerose funzioni. Oggi infatti è possibile utilizzarlo per:

    - pagare il pedaggio su tutta la rete autostradale italiana

    - pagare la sosta nei principali parcheggi italiani senza costi aggiuntivi

    - pagare la sosta su strisce blu (tramite l’app Pyng)

    - accedere all’Area C di Milano (area del centro storico di Milano con restrizioni per alcuni tipi di veicoli)

    - acquistare e/o ritirare il biglietto dei traghetti sullo Stretto di Messina, senza recarsi alla biglietteria e senza costi aggiuntivi

    Tre tipi di Telepass

    Il Telepass è disponibile in tre versioni, in base alla tipologia di cliente che lo richiede: Privati, Business e Truck.

    Telepass Privati

    ll Telepass Privati è destinata ai privati, cioè le persone fisiche (quindi non le aziende) titolari di un conto corrente presso un istituto di credito italiano.

    Il Telepass Privati dà diritto ad un dispositivo per un massimo di 2 veicoli, associando le due targhe. Se quindi abbiamo due veicoli intestati a noi potremo pagare un solo abbonamento Telepass e spostare il dispositivo di volta in volta da un’auto all’altra. Non è possibile, invece, associare due dispositivi alla stessa automobile. L’abbonamento Telepass Privati include tutti i servizi che abbiamo visto prima.

    Telepass Business

    Il Telepass Business è l’abbonamento riservato alle aziende e ai liberi professionisti che per lavoro percorrono spesso le autostrade italiane. Oltre ai servizi inclusi nella versione per i privati, l’abbonamento Business, nella sua versione Premium include ulteriori vantaggi, come:

    - assistenza stradale 24/7 attraverso il soccorso stradale gratuito di Allianz Global Assistance

    - risparmio sul pedaggio di 2 eurocent per ogni litro di carburante acquistato in un punto Eni Station

    - sconti dedicati nei punti Autogrill, Ristop, Chef Express e MyChef

    - 10% di sconto presso il parcheggio dell’aeroporto di Roma Fiumicino

    - sconti e agevolazioni per il noleggio di auto con Hertz, Maggiore, Europcar

    - 10% di sconto sui biglietti navali di Grandi Navi Veloci, Grimaldi Lines o SNAV

    - risparmio fino a € 75,00 sul pedaggio autostradale se si acquistano pneumatici Pirelli

    - sconti nei punti vendita McArthurGlen

    - sconti e agevolazioni sulle assicurazioni auto

    Per passare alla versione Premium bisogna aggiungere 1,23 euro al costo del canone mensile Telepass. Chi invece possiede una tessera Viacard può ottenere il Telepass ad un costo aggiuntivo di 1,03 euro.

    Telepass Truck

    Il Telepass Truck è la versione che si rivolge alle aziende di trasporto con camion di peso superiore ai 35 quintali e che effettuano viaggi anche al di fuori dell’Italia. Il dispositivo Telepass EU Interoperabile permette infatti di accedere ai servizi Telepass in 7 Paesi europei: Austria, Belgio, Francia, Italia, Polonia, Portogallo e Spagna.