Calcolo bollo auto: come conoscere gli importi da pagare

Come si calcola il bollo auto per conoscere l'importo previsto di questa tassa da pagare. Tutto quello che è necessario sapere sul calcolo bollo auto prima di recarsi a pagare l'importo dovuto, grazie anche a dei comodi strumenti on line

da , il

    Calcolo bollo auto: come conoscere gli importi da pagare

    Come si calcola il bollo auto? Dopo aver visto dove e come pagare questa tassa sulla proprietà della vettura, vediamo adesso specificamente come effettuare il calcolo bollo auto, tenendo conto dei parametri necessari richiesti per conoscere l’esatto importo da versare ogni anno entro la fine del mese successivo alla data di scadenza del precedente bollo auto. Il calcolo bollo si fonda essenzialmente su due parametri, ovvero la classe ambientale e la potenza del veicolo: dunque se l’auto è Euro 0, 1, 2, 3, 4, 5 e 6, e tenendo conto del numero di KW, è possibile risalire al calcolo bollo auto esatto, ma in aggiunta vanno ricordate le esenzioni e le agevolazioni per le vetture ecologiche, e che le Regioni prevedono importi diversi per questa tassa. Vediamo nelle varie fattispecie come funziona il calcolo bollo auto 2017.

    Per sapere come si calcola il bollo auto basta prendere la carta di circolazione e guardare alla voce P.2, oppure dividendo per 1,35962 il valore della potenza in CV: ricordiamo che i modelli con potenza superiore a 185 KW sono soggette al superbollo pari a 20 euro da aggiungere a quello normale per ogni KW eccedente la soglia, che diventa di 12 euro superati 5 anni dalla data di costruzione del veicolo, 6 euro dopo 10 anni e 3 dopo 15, fino ad arrivare al decadimento dopo 20. L’altra voce da guardare sulla carta di circolazione per effettuare il calcolo bollo auto è la voce V.9 per la classe ambientale, che presenta variazioni di costo così suddivise:

    • Euro 0, importo di bollo pari a 3 euro per ogni KW fino a 100 KW e di 4,50 euro per ogni KW oltre quota 100
    • Euro 1, importo di bollo pari a 2,90 euro per ogni KW fino a 100 KW e di 4,35 euro per ogni KW oltre quota 100
    • Euro 2, importo di bollo pari a 2,80 euro per ogni KW fino a 100 KW e di 4,20 euro per ogni KW oltre quota 100
    • Euro 3, importo di bollo pari a 2,70 euro per ogni KW fino a 100 KW e di 4,05 euro per ogni KW oltre quota 100
    • Euro 4,5 o 6, importo di bollo pari a 2,58 euro per ogni KW fino a 100 KW e di 3,87 euro per ogni KW oltre quota 100

    Calcolo bollo con targa o senza

    Si può effettuare il calcolo bollo in base alla targa oppure senza. L’Agenzia delle entrate offre comodi strumenti on line per entrambi, a partire dal calcolo bollo con targa offrendo in maniera esaustiva tutti i dati necessari affinché sia possibile conoscere l’importo esatto da versare. E se non avessi la targa dell’auto sott’occhio in quel momento? Fortunatamente l’Agenzia delle Entrate consente di conoscere l’importo eseguendo un calcolo bollo auto in base alla potenza, dove bisognerà poi inserire tutta una serie di informazioni tecniche quali Direttiva Euro, la Regione di residenza e la presenza di eventuale impianto a metano o gas, oltre a naturalmente il tipo di veicolo.

    Arretrati bollo auto

    Abbiamo già visto quali conseguenze comporti il bollo non pagato, ma poiché una dimenticanza può sempre accadere esiste il calcola bollo Aci, uno strumento utile per effettuare verifiche e controlli inserendo targa e periodo temporale da prendere in esame. Le sanzioni sui ritardi del pagamento bollo auto sono così suddivisi:

    • sanzione pari allo 0,1 per cento per ogni giorno di ritardo più interessi legali entro 14 giorni
    • sanzione pari allo 1,5 per cento dell’importo originario della tassa più interessi legali da 15 a 30 giorni di ritardo
    • da 31 a 90 giorni di ritardo
    • sanzione pari al 3,75 per cento dell’importo originario della tassa più interessi legali da 91 giorni a 1 anno di ritardo
    • sanzione pari al 30 per cento della tassa oltre gli interessi moratori da calcolare per ogni semestre di ritardo se si supera 1 anno di ritardo