Auto di Donald Trump: consegna lunga per la nuova “Bestia”

La Cadillac che sostituirà quella usata da Barack Obama dovrebbe arrivare entro la fine di marzo

da , il

    Auto di Donald Trump: consegna lunga per la nuova “Bestia”

    Non gli hanno regalato la macchina nuova in tempo per la cerimonia d’insediamento, chissà, forse è l’ultimo dispetto di Barack Obama. Comunque non passerà molto prima che la nuova auto del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, entri in servizio. Molti osservatori pensavano che l’erede della “bestia“, cioè la Cadillac blindata che svolge le funzioni di auto ufficiale del presidente, venisse consegnata in tempo per il 20 gennaio, quando Trump è entrato in carica come 45° presidente degli Stati Uniti. Invece “The Donald” ha dovuto accontentarsi di… un’auto usata, cioè quella messa a disposizione fino al giorno prima del suo predecessore Obama. Il quale invece l’aveva ricevuta nuova nella propria cerimonia d’insediamento, la prima, il 20 gennaio 2009.

    TEMPI DI CONSEGNA LUNGHI PER L’AUTO NUOVA DI TRUMP

    Auto di Donald Trump, Cadillac One

    Disparità di trattamento? Uno scherzetto di Mary Barra, capo della General Motors, a causa delle tasse d’importazione dal Messico che il nuovo inquilino della Casa Bianca vuole introdurre? Non possiamo saperlo. Ciò che invece è ragionevole supporre è il fatto che allestire un’auto come quella non è certamente un gioco da ragazzi. La General Motors ha ottenuto un contratto col dipartimento della Homeland Security, corrispondente al nostro ministero dell’Interno, del valore di 16 milioni di dollari per sviluppare la nuova “Car One“. Il contratto prevede la scadenza per la consegna del primo esemplare al 30 marzo 2017.

    Le specifiche tecniche dell’auto presidenziale sono coperte dal segreto di Stato. Si tratta di un complesso veicolo blindato, il quale esteticamente somiglia ad una limousine ma ha in tutto e per tutto la sostanza di un carro armato. Il suo soprannome è “The Beast“, la bestia, a ragion veduta. La blindatura, a quanto si dice, è in grado di resistere anche a missili anticarro o attacchi chimici con i gas. Le portiere sono spesse 20 cm e pesano circa sette volte quelle di una Cadillac normale; per questo motivo l’apertura è azionata da un apposito motore. Non esistono serrature, il modo di aprire le portiere è conosciuto solo dagli agenti del Secret Service.

    NELL’ANTRO DELLA “BESTIA”

    Auto presidente degli Stati Uniti, auto di Donald Trump

    A bordo, oltre ad un apparato di comunicazione simile a quello di un incrociatore, ci sono bombole d’ossigeno e anche una scorta di circa un litro di sangue dello stesso gruppo del presidente. Si dice anche che la Bestia sia dotata di diverse armi difensive, fra le quali anche granate fumogene.

    E’ stato stimato che l’attuale Cadillac One abbia un peso fra 6 e 9 tonnellate. Si presume che abbia un motore V8 turbo a benzina di circa 8 litri (qualcuno ipotizza invece che sia un 6.6 diesel, il che sarebbe colossale data l’animosità americana contro questi motori), in grado di spingere questo camion fino a circa 100 Km/h. Si calcola che questo colosso consumi circa 29 litri per 100 Km, pari a quasi 3.5 Km/l. Non male per l’ambientalista Obama, il quale ha aggravato pesantemente i limiti sulle emissioni per le auto degli altri, mentre la sua poteva allegramente consumare e inquinare più di una Formula 1.