Autovelox a Milano: il comune ne installerà ancora

Aumenta il numero di apparecchi fissi e mobili deciso dalla giunta Sala

da , il

    Autovelox a Milano: il comune ne installerà ancora

    Milano si conferma ogni giorno che passa come territorio nemico per l’automobile: l’amministrazione del sindaco Beppe Sala ha deciso d’installare 7 nuovi autovelox fissi, oltre ai 2 nuovi autovelox mobili decisi a novembre. Evidentemente la sete di denaro del comune non accenna a calare. Non bastano i due milioni di euro incassati dalle multe negli ultimi due anni e mezzo provenienti dai soli autovelox fissi esistenti. D’altra parte è una goccia nell’oceano di quattrini, perché nel bilancio 2017 sono stati inseriti 285 milioni di euro stimati per le multe, che questa giunta ha tutta la volontà d’incassare.

    ECCO DOVE SARANNO INSTALLATI GLI AUTOVELOX

    I nuovi autovelox fissi verranno installati nei punti ancora scoperti di viale Fulvio Testi, via Novara e viale Forlanini. Questi si aggiungono a quelli esistenti in via Enrico Fermi, sul cavalcavia del Ghisallo, in via Palmanova, in via Parri, in viale Famagosta, in via Chiesa rossa e in via dei Missaglia. Verranno inoltre aumentati i controlli tramite autovelox mobili, in particolare nelle ore notturne. Le battute di caccia serali, insomma.

    LA GRANA DEI RICORSI

    Ci sarà poi la questione critica di come effettivamente far arrivare nelle casse la montagna di denaro proveniente dalle multe. E’ infatti nota la valanga di ricorsi e di conseguenti verbali annullati dal giudice di pace perché le notifiche sono state consegnate oltre i 90 giorni stabiliti dalla legge e per altre irregolarità. Questo perché il personale del comune non riesce a smaltire l’enorme aumento delle contravvenzioni. D’altra parte fare ricorso per il cittadino è ormai una forma di autodifesa, contro quella che è una plateale aggressione politica agli automobilisti. Perché la ragione degli autovelox è, oltre che una facile forma d’incasso, solo una questione politica e ideologica. Se l’obiettivo fosse aumentare la sicurezza della circolazione, i vigili verrebbero mandati sulle strade, ben visibili, perché solo così si ottiene l’effetto di far rallentare chi va troppo velocemente. Ma se lo facessero, chi resterebbe negli uffici a compilare i verbali degli autovelox?