5 auto sportive sotto 40.000 euro: le cattive che non ci dissanguano troppo

5 auto sportive sotto 40.000 euro: le cattive che non ci dissanguano troppo

Tra coupé e hot hatch una rassegna di modelli molto pepati e relativamente accessibili

da in Auto Nuove, Auto sportive, Motori
Ultimo aggiornamento:
    5 auto sportive sotto 40.000 euro: le cattive che non ci dissanguano troppo
    Ford MustangPhoto: James Lipman / jameslipman.com

    Si fa un gran parlare di praticità, razionalità, prezzi, consumi, emissioni. Però non c’è niente da fare: per gli automobilisti più appassionati, accantonando le questioni economiche, l’auto da scegliere è quella sportiva. L’auto divertente da guidare, almeno per ora, sperando che la famigerata guida autonoma non ce la porti via per sempre.

    Abbiamo scelto nella vasta offerta in vendita sul mercato italiano 5 auto sportive sotto i 40.000 euro. Così, tanto per rendere un po’ meno irrealistico il sogno. Alcune sono coupé, altre hot hatch, tutte esuberanti in quanto a cavalli e prestazioni. Ordine alfabetico per marca. Prezzi di listino chiavi in mano (Iva e messa in strada incluse, Ipt esclusa). La selezione è stata alquanto casuale, perché questo settore è molto affollato. Molti altri modelli possono tranquillamente entrare in questa lista.

    Alfa Romeo Giulietta Veloce

    Prende il posto della Quadrifoglio Verde. Conserva però l’esuberante motore 1.750 da 240 cavalli. Turbo, cambio TCT a doppia frizione e 6 rapporti. Usandolo in modalità manuale si ha lo stesso controllo divertente di un autentico cambio manuale, ma in più i passaggi da un rapporto all’altro avvengono in modo fulmineo. Tenuta di strada da Alfa Romeo e tanto divertimento, nonostante la trazione anteriore. Prestazioni di tutto rispetto: 6 secondi da 0 a 100 e 244 Km/h di velocità massima. Al livello della Golf, anche nel peso, identico: 1.395 Kg.

    Ford MustangPhoto: James Lipman / jameslipman.com

    La versione a quel prezzo è la coupé con motore a quattro cilindri 2.3 turbo EcoBoost. Certo non si può pretendere un V8 5.0 sotto i quarantamila euro. Ma se non vi bastano i 317 cavalli a 5.500 giri e la coppia di 434 Newton metri, allora siete proprio incontentabili. Inoltre è più leggera di 60 Kg della sorellona, a tutto vantaggio dell’agilità di guida. Poi non dimentichiamo che la Mustang, proprio perché è una Mustang, ha la trazione posteriore, come devono essere le vere auto sportive. E il cambio manuale aggiunge un tocco in più al divertimento. La chiamano pony car, ma sotto il cofano ci sono degli stalloni selvaggi e scatenati: 5.8 secondi sullo scatto 0-100 e 233 Km/h di velocità massima.

    Nissan 370Z Coupé

    La GT-R è fuori discussione, perché costa quasi il triplo.

    La 370Z, qui nella versione Lev 2 (cioè Level 2), a qualcuno potrebbe sembrare datata. Però questa macchina è classica nel più puro senso della parola. Come le facevano una volta. Una sportiva pura: due posti secchi, trazione posteriore, cambio manuale, motore aspirato V6 3.7 da ben 328 cavalli (con limitatore a 7.000 giri, numeri di altri tempi). Tutto sommato non pesa nemmeno troppo, considerando le dimensioni del propulsore, 1.580 Kg. Lo scatto 0-100 avviene in 5.3 secondi, velocità massima limitata elettronicamente a 250 Km/h. Decisamente da considerare, prima che l’ipertecnologia odierna la faccia sparire.

    Peugeot 308 GTI

    L’attributo “by Peugeot Sport” non è solo una questione di marketing. Quando una macchina che porta lo stemma del leone passa fra le mani del suo reparto corse, comincia a ruggire veramente. La tranquilla media francese dopo queste cure si scatena e aggredisce l’asfalto. Il collaudato motore a quattro cilindri 1.6 turbo THP raggiunge in questa versione 272 cavalli a 6.000 giri (e anche 330 Nm di coppia), partendo dalla configurazione usata per la coupé RCZ. Non è solo potenza, è stata applicata tutta una serie di interventi per rendere l’esperienza di guida decisamente entusiasmante. Ci hanno pure schiaffato dentro un differenziale Torsen, che non si vede proprio tutti i giorni. Ricordiamo la trazione anteriore e il cambio manuale a 6 rapporti. Peso molto contenuto, 1.280 Kg, altro merito di Peugeot Sport. Accelerazione 0-100 in 6 secondi e velocità limitata elettronicamente a 250 Km/h. La Golf è avvertita.

    Volkswagen Golf GTI Clubsport

    Da anni la Golf GTI è il punto di riferimento delle hot hatch. La versione Clubsport è il top di gamma (esclusa la R). Il motore 2.0 TSI qui raggiunge 265 cavalli di potenza e 350 Newton metri di coppia; tuttavia la funzione boost consente di erogare per 10 secondi 290 cavalli e 280 Nm. Per fare un sorpasso immaginando di avere il DRS delle Formula 1. Trazione anteriore, cambio DSG a doppia frizione a 6 rapporti e tanta tecnologia per mantenere salda a terra una vettura così potente. Peso accettabile, 1.395 Kg. Da 0 a 100 in 5.9 secondi e 250 Km/h di velocità massima, ovviamente autolimitata. Classica e moderna.

    968

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto NuoveAuto sportiveMotori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI