Auto per neopatentati: i 5 modelli più economici sul mercato

Auto per neopatentati: i 5 modelli più economici sul mercato

Allestimenti spesso spartani ma un inizio accettabile per chi non può spendere molto

da in Auto Nuove, Consigli motori, Motori
Ultimo aggiornamento:
    Auto per neopatentati: i 5 modelli più economici sul mercato
    Auto neopatentati meno costose

    I neopatentati se vogliono guidare subito hanno tre scelte: usare l’auto di famiglia o, se ci sono le possibilità economiche, acquistarne una nuova oppure orientarsi verso una vettura usata. In ogni caso devono sottostare ai limiti di legge. Per il primo anno possono guidare solo vetture che abbiano un rapporto potenza/tara inferiore a 55 kilowatt per tonnellata e una potenza massima in ogni caso non superiore a 70 kilowatt. Nel caso in cui si decida per l’acquisto di un’auto nuova e il budget a disposizione è minimo, il mercato offre alcuni modelli di base che potrebbero soddisfare le esigenze iniziali.

    Se i soldi sono pochi, è inutile cercare le finezze. Parliamo di auto senza troppe pretese, utili per imparare viaggiando in tranquillità, senza doversi preoccupare di guasti vari. La garanzia di due anni copre abbondantemente il periodo di limitazione legale, inoltre c’è il tempo di guadagnare qualche soldo per potersi permettere qualcosa di più. Proponiamo quindi una lista delle 5 auto per neopatentati meno costose. Il criterio è il prezzo di listino chiavi in mano, Iva e messa in strada comprese, Ipt esclusa. Equipaggiamento di serie. Come sempre, qui la differenza è data soprattutto da quali accessori vengono inclusi nell’offerta. Alcuni equipaggiamenti importanti come climatizzatore, alzacristalli elettrici posteriori e radio, se non vengono indicati allora sono optional.

    Ford Ka

    Il modello d’ingresso della casa americana è appena stato rinnovato con un design decisamente più moderno e una forma più affusolata. La versione che interessa è la 1.2 Ti-VCT con motore a quattro cilindri da 71 cavalli (52 Kw). Leggera (1.030 Kg), compatta senza esagerare (393 cm di lunghezza), è una citycar per definizione. Ha 5 porte, è omologata per 5 posti. Con i sedili posteriori abbattuti il bagagliaio ha un volume di 730 litri, neanche male. Tra l’equipaggiamento di serie troviamo: assistenza partenza in salita, predisposizione radio a 4 altoparlanti, retrovisori elettrici, barre laterali antisfondamento, chiusura centralizzata, sistema rifornimento senza tappo, assistenza alla frenata d’emergenza, 6 airbag.

    Skoda Citigo

    Aggiornata nel 2016, la piccoletta della Repubblica Ceca ha tutta la convenienza Skoda con la solidità Volkswagen. Compattissima, lunga solo 356 cm; leggerissima, solo 929 Kg; la Citigo è l’ideale per sgusciare nelle impossibili stradine comunali. L’allestimento in questione è il 1.0 Active. Carrozzeria a tre porte, quattro posti, motore a tre cilindri da 60 cavalli (44 Kw). Dell’essenziale equipaggiamento di serie segnaliamo gli airbag laterali anteriori testa/torace.

    Dacia Logan MCV

    Entriamo nel regno delle case low cost. Però troviamo qui una carrozzeria inusuale per la categoria. Infatti la Logan MCV è una vera station wagon.

    Con l’ultima versione inoltre il design è infinitamente migliorato rispetto a quello delle prime Logan che lasciava veramente a desiderare. Ora il look è moderno e molto vicino a quello della Sandero, sempre apprezzata dal pubblico. Per dimensioni appartiene al segmento C con i suoi 449 centimetri di lunghezza; però non è un elefante, infatti il peso è contenuto in 1.149 Kg. Il bagagliaio è decisamente spazioso, da 573 a 1518 litri, si carica di tutto. Ovviamente il motore non può essere molto potente, altrimenti non rientrerebbe tra quelli per i neopatentati. Il 1.2 offre 75 cavalli (54 Kw). Equipaggiamento basico: segnaliamo gli airbag laterali anteriori testa/torace e l’assistenza alla frenata d’emergenza.

    DR Zero

    Il modello d’ingresso della casa italiana che assembla in Molise parti della cinese Chery è una citycar pura. Cinque porte e quattro posti, 356 cm di lunghezza, peso 1.020 Kg. Motore 1.0 a tre cilindri da 69 cavalli (51 Kw). Come sempre, le DR hanno equipaggiamenti di serie maledettamente completi per il prezzo a cui vengono vendute. La DR Zero è full optional, nel senso che tutto è montato di serie e non sono previsti optional a pagamento. La lista è lunga e nessuno dei concorrenti di questa graduatoria offre tanto: climatizzatore manuale, radio con CD/MP3, sensori di parcheggio posteriori, cerchi in lega, retrovisori elettrici, vernice metallizzata, chiusura centralizzata, alzacristalli elettrici posteriori.

    Dacia Sandero

    Il prezzo conta. Molto. La strategia della casa rumena è fondata su questo elemento. Intanto ha piazzato la Sandero al 21° posto della classifica di vendita italiana nel 2016 fino a questo momento. Tanto per fare un confronto sulle proporzioni, ci vogliono circa 4 Sandero per cambiare le sole gomme della Bugatti Veyron. Questo prezzo stracciato consente di portarsi a casa una berlina adeguata per viaggiarci in 4 o anche 5 (non troppo a lungo però): 406 cm, 1.073 Kg, motore 1.2 a quattro cilindri da 73 cavalli. Il prezzo per questo… prezzo è un ambiente decisamente spartano. Di serie troviamo solo gli airbag laterali anteriori testa/torace e l’assistenza alla frenata d’emergenza. Climatizzatore e radio non sono previsti nemmeno come optional.

    1006

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto NuoveConsigli motoriMotori

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI