GMC Vandura, il furgone dell’A-team

GMC Vandura, il furgone dell’A-team

Nero e dalla faccia cattiva come Baracus/Mr. T che lo curava come un figlio

da in Auto dei film, Curiosità Auto, Motori
Ultimo aggiornamento:
    GMC Vandura, il furgone dell’A-team

    E’ innumerevole la lista di auto rese celebri da televisione e cinema o che hanno contribuito alla popolarità delle pellicole in cui “recitavano”. Quasi sempre si tratta di sfavillanti auto sportive. Ma c’è un’eccezione illustre: è capitato anche ai furgoni, ad uno in particolare. Il GMC Vandura. Mai sentito? E’ normale, si tratta di un veicolo esclusivamente americano. Sfido qualunque persona ordinaria al di là dell’oceano a riconoscere il Ducato della Fiat. Però il Vandura è decisamente familiare, perché è il furgone dell’A-Team.

    Ora si sono accese tutte le lampadine. Nero, reso cattivo da un impossibile spoiler posteriore in cima al tetto e da gomme ribassate e sportive. Al volante il cattivissimo dal cuore d’oro B.A. Baracus, al secolo Mister T. Questa serie televisiva è una di quelle più intriganti nel genere d’azione, almeno tra quelle prodotte negli anni ’80. Semplicistica come è obbligatorio a Hollywood, in ogni episodio si sparano proiettili a tonnellate ma nessuno muore o resta gravemente ferito. Quelle rare volte in cui qualcuno viene colpito, è solo un graffio.

    GMC Vandura A Team 2

    La serie A-Team andò in onda negli Usa dal 1983 al 1987. La premessa è originale: due ufficiali e un sottoufficiale dell’esercito americano, membri di un commando delle forze speciali chiamato A-Team (cioè Squadra A), vengono ingiustamente accusati di aver rapinato una banca durante la guerra del Vietnam. Riescono ad evadere e da allora vivono in fuga, però restano quasi sempre a Los Angeles. Poiché hanno uno spiccato senso della giustizia e la tendenza a fare gli eroi, per mantenersi si offrono volontari per raddrizzare i torti dei deboli, a condizione che questi siano in grado di pagare il lauto compenso (ma spesso l’A-Team rinuncia, rifacendosi sulle tasche del cattivo di turno) e che, soprattutto, riescano a trovarli.

    GMC Vandura A Team 3

    I tre veterani eroi sono il colonnello John Smith, detto Hannibal per le sue capacità strategiche, interpretato da George Peppard; è il leader e la mente del gruppo (“Adoro i piani ben riusciti”); il tenente Templeton Peck, soprannominato Sberla (ma nella versione originale è Face), l’attore Dirk Benedict, il classico sciupafemmine dotato però anche di uno spiccato senso per gli affari e della capacità di reperire qualunque oggetto utile alla missione; il sergente Bosco Albert Baracus, abbreviato in B.A. che in originale significava anche Bad Attitude, pessimo carattere; nella traduzione italiana è stato modificato in P.E., cioè pessimo elemento; muscoli eccezionali, perennemente imbronciato, eccellente meccanico, capace di scendere all’inferno per la missione ma con un singolare punto debole: la paura di volare, al punto che Hannibal, quando la missione lo richiede, lo addormenta sempre drogandogli il latte di cui è ghiotto. L’attore è Mister T.

    GMC Vandura A Team 4

    I tre sono affiancati nelle missioni dal capitano H.M. Murdock, interpretato da Dwight Schultz; la sigla sta per Howling Mad, matto ululante. Pilota, faceva parte di quel commando in Vietnam e guidava gli elicotteri nelle missioni; dichiarato mentalmente instabile, vive in una residenza psichiatrica per veterani, dalla quale viene fatto evadere dai compagni quando serve, cioè ad ogni episodio. E’ matto come un cavallo ma nei momenti delicati trova sempre la giusta lucidità. Tormenta senza fine Baracus, che non sopporta le sue follie ma in fondo lo considera come un fratello.

    Il furgone GMC Vandura costituisce una specie di base mobile per i nostri protagonisti. Negli inseguimenti sembra più agile e veloce di una Corvette. Nel mondo reale questo van del marchio di General Motors dedicato ai veicoli commerciali arrivò sul mercato americano nel 1971 e venne prodotto fino al 1996. Era un furgone per lavorare, non ebbe caratteristiche particolarmente importanti. I motori, quasi sempre a benzina (gli americani non hanno mai amato realmente il diesel), partivano dal 6 cilindri in linea 4.1 da 125 cavalli per arrivare ai vari V8, da 5.7 a 7.4 litri, potenza massima di 255 cavalli. Nell’ultima generazione (dal 1982) venne offerto anche un diesel V8 5.0 da 130 cavalli. Essenzialmente, il suo merito maggiore è l’essere stato scelto da Hollywood per l’A-Team.

    796

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto dei filmCuriosità AutoMotori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI