Ecco l’Aston Martin Red Bull

Svelata l'hypercar AM-RB 001 progettata da Adrian Newey

da , il

    Ecco l’Aston Martin Red Bull

    Le hypercar non sono certo cose che si vedono tutti i giorni. Parliamo di vetture stradali ampiamente sopra il milione di dollari. E’ la famiglia di Ferrari laFerrari, Bugatti Chiron, Porsche 918 Spyder, McLaren P1. Oggi arriva una nuova contendente: la stupefacente Aston Martin Red Bull.

    Tecnicamente porta ancora il nome di progetto AM-RB 001. Non è ancora stato deciso il nome finale. La vettura è stata appena svelata nella fabbrica dell’Aston a Warwick, in Inghilterra. Da togliere il fiato. La cerimonia ha visto la partecipazione dei piloti Red Bull di Formula 1 Daniel Ricciardo e Max Verstappen, seguiti dal team principal Christian Horner e dall’amministratore delegato dell’Aston Martin, Andy Palmer. Ma il vero ospite d’onore era Adrian Newey. Perché la AM-RB 001 è stata disegnata proprio dal progettista che ha creato molte tra le Formula 1 più vincenti degli ultimi 20 anni. Le vetture da lui firmate hanno vinto ben 10 campionati del mondo. Lo Schumacher dei progettisti, insomma.

    Caustico il commento di Horner: “Questa macchina fa venire gli occhi umidi. Sono sicuro che in questo momento Ron Dennis sta sputando fuori il suo caffè“. Newey non ha fatto tutto da solo. Il progetto è in collaborazione col capo dei creativi dell’Aston, Marek Reichmann. Non sono ancora stati comunicati i piani di produzione. A quanto si dice, dovrebbero essere costruiti tra 99 e 150 esemplari stradali e 25 solo per la pista. Palmer ha dichiarato di aver ricevuto già 370 richieste concrete di acquirenti. Il prezzo dovrebbe oscillare, sembra, fra 2 e 3 milioni di sterline, quindi tra 1,7 e 2,55 milioni di euro. Ogni esemplare porterà una targhetta che riporta l’ispezione finale da parte dei due piloti Red Bull.

    Le informazioni sulla meccanica sono molto scarse. Si sa solo che il motore sarà un V12 aspirato di un costruttore esterno. Niente turbo perché, come dice Palmer, “gli aspirati suonano meglio” e non si può che essere d’accordo con lui. Per quanto riguarda la potenza, l’Aston comunica che la RB-001 avrà un cavallo per ogni Kg, cioè un rapporto peso-potenza pari a 1. Si ritiene che il peso della vettura sia intorno ai 1.000 Kg, per cui 1.000 cavalli. Sembra essere diventata la misura standard per le hypercar di oggi. Non è escluso però che l’auto venga dotata di un elemento ibrido, una forma di Kers.

    Ci sono state sparate iniziali su una velocità pari a quella di una Formula 1, assurdo. La casa ora si limita a dire che nella versione da pista con gomme slick l’AM-RB 001 possa raggiungere le prestazioni di un prototipo LMP1 (la categoria principale che corre a Le Mans). Tuttavia Palmer mette le mani avanti: “Non abbiamo cercato la velocità massima, bensì il divertimento di guida. Quest’auto si potrà usare anche in un ambiente urbano“. Newey, dal canto suo, ha aggiunto: “Sarà abbastanza comoda per andare a fare shopping e ritorno. Non si dovrà diventare matti per guidarla“.

    Però poi specifica: “I due passeggeri saranno seduti alla maniera della Formula 1, con le gambe in posizione rialzata. Però Reichmann, che è alto più di un metro e ottanta, ci sta comodo“. Ma poi Newey ammette: “Però lo spazio per i bagagli non è tanto, solo una piccola borsa“. Tranquillo, nessuno spenderebbe due milioni e mezzo per una station wagon.