Furti d’auto Italia: ne sparisce una ogni quattro minuti

Diffuse le statistiche sul 2015, diminuzione generale del 5%, il record in Campania

da , il

    Alcune cifre sul problema dei furti d’auto. In Italia nel 2015 sono state rubate in media 13 auto ogni ora, circa una ogni quattro minuti e mezzo. Però i furti totali denunciati sono in diminuzione. Chissà perché, la cosa non ci lascia molto tranquilli.

    Il dipartimento di pubblica sicurezza del ministero dell’Interno ha recentemente pubblicato i dati raccolti dagli organi di polizia. Sull’intero territorio nazionale nel 2015 sono stati denunciati 114.121 furti di autoveicoli leggeri (autovetture, fuoristrada e furgoni). Di questi veicoli ne sono poi stati ritrovati 50.821, pari al 45%. Quindi quasi la metà dei veicoli rubati viene ritrovata. I furti complessivi sono calati del 5% rispetto al 2014.

    Uno sguardo a come i furti sono suddivisi tra le diverse regioni. Il maggior numero di furti è avvenuto in Campania (23.682), poi vengono Lazio (18.709), Puglia (17.046), Lombardia (15.093) e Sicilia (14.535). Le altre regioni seguono a grande distanza.

    Se però facciamo un rapporto tra furti e numero di veicoli circolanti, troviamo che la maggiore incidenza è in Puglia, dove rubano un’auto ogni 132 circolanti; segue la Campania (1 ogni 140), poi troviamo Lazio (1 ogni 198) e, a grande distanza, Lombardia (1 ogni 389).

    Per quanto riguarda i modelli, le preferenze dei ladri seguono il mercato; si rubano di più, ovviamente, le utilitarie.

    Qui, come nelle classifiche di vendita, in testa troviamo i modelli del gruppo Fiat. In testa c’è la Panda, poi la Punto. Una curiosità: in alcune regioni è ancora “richiestissima” la veneranda Fiat Uno. In Lombardia e Lazio “va” di più la Fiat 500, in Campania e Puglia la Panda. In Piemonte ed Emilia Romagna preferiscono la Punto.