Aumento Pedaggi: il 2016 inizia con i rincari per gli automobilisti

Aumento Pedaggi: il 2016 inizia con i rincari per gli automobilisti

Il Governo consente a 6 società su 27 di aumentare i pedaggi autostradali

da in Motori
    Aumento Pedaggi: il 2016 inizia con i rincari per gli automobilisti

    Il 2016 non inizia certo nel migliore dei modi. Dopo le spese natalizie, il capodanno e i saldi che ci hanno fatto sorridere di gioia e ci hanno portato da negozio a negozio cercando nell’affare del secolo, ecco la “stangata”: l’aumento dei pedaggi. La Codacons, Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, ha previsto un rincaro per tutti i viaggiatori italiani di circa 27 euro.

    Pedaggi più alti, soprattutto per i viaggiatori della regione Lombardia. Questo è quello che traspare dall’analisi della Codacons che ha stimato un aumento dell’0,86% come media italiana dei costi autostradali. Le società che hanno aumentato i costi sono “solo” sei sulle ventisette totali ma con le loro tratte riescono a coprire lunghi tratti dello “stivale”.

    L’aumento delle Autostrade per l’Italia è dell’1.09%, ATIVA rincara per lo 0.03% ed infine il picco lo tocca la SATAP Tronco A4 che porto i prezzi ad un più 6.5%. Ci sono altri rincari che ammontano all’1% per Pedemontana Lombarda , 2,10% per la società TEEM e del 3,45% per la Strada dei Parchi.

    La Lombardia è la regione più colpita da questi rincari, soprattutto per l’aumento dell’A4 Milano-Torino, Pedamontana e la Tangenziale Est.

    La motivazione, a detta dei gestori delle autostrade, sono le spese per l’ammodernamento delle strade, per riuscire a coprire adeguatamente i costi di gestione ma dal Governo si è parlato di sole sei società impegnate nei rincari. E le altre?

    Per le altre è già partita alla carica la Aiscat, l’Associazione delle società concessionarie, che ha richiesto al Governo -già a partire dalla fine dello scorso anno- la possibilità che ci siano altri investimenti per alcune delle ventuno concessionarie rimaste fuori dagli aumenti sui pedaggi, già notevoli e che, nonostante siano solo sei le concessionarie coinvolte, svuoteranno le tasche di molti utenti italiani vista la grande quantità di automobilisti che passa per quei tratti autostradali.

    344

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Motori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI