NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Eicma 2015: Taiwan, l’industria moto che non conosce confini

Eicma 2015: Taiwan, l’industria moto che non conosce confini

Qualità e tecnologia innovativa i segreti di un successo a livello internazionale

da in Moto, Motori
Ultimo aggiornamento: Venerdì 20/11/2015 07:53

    EICMA 2015 panoramica

    Il comparto dell’industria moto di Taiwan alla 73esima edizione di Eicma si è presentata a bassa voce ma forte e con la consapevolezza di un dato estremamente rilevante. In Italia nel 2014 è stato il 4° mercato a livello globale, in termini di valore delle esportazioni, con un aumento del 26% rispetto al 2013 e con uno dei brand taiwanesi più conosciuti e rinomati delle due ruote, Kymco, che ha chiuso proprio lo scorso con 16.671 immatricolazioni, quarta potenza di vendita nel Belpaese.

    I segreti di questa crescita? Un approccio innovativo e personalizzato, uno stile flessibile di produzione, la qualità del prodotto e l’attenzione all’impatto ambientale. Peculiarità che hanno valorizzato il settore del motociclismo di Taiwan, già di suo, rinomato globalmente per l’alta qualità manifatturiera dei componenti usati dai più grandi brand internazionali.

    Da non sottovalutare un’altra importante considerazione. Taiwan è il paese con il più grande rapporto moto/pro capite, con una moto ogni 1.56 persona, e 13.75 milioni di moto e scooter registrati. Numeri da capogiro, rispetto ai paesi della fascia europea, che aiutano indubbiamente ad investire in ricerca e sviluppo, rafforzando le potenzialità di vendita a livello globale.

    E poi la ciliegina sulla torta. I produttori di moto taiwanesi sono diventati 100% tecnologicamente indipendenti , mentre un tempo dipendevano dai partner giapponesi o da imprese controllanti. Tecnologicamente competitivi soprattutto per i motocicli più piccoli (con cilindrata sotto i 150 cc).

    Scopriamo quindi alcune aziende taiwanesi meno conosciute, presenti ad Eicma 2015, che si sono distinte con una crescita esponenziale nel mercato delle due ruote e che sono state inserite tra le eccellenze taiwanesi per valori di innovazione e sviluppo.

    Aeon Motor ad Eicma 2015

    Aeon Motor, fondata nel 1998, esporta in tutti e cinque i continenti e ha sviluppato una gamma molto varia di prodotti, dai scooter, ATV, UTV, motocicli, e veicoli elettrici, diversificandosi con successo in diversi settori. Il successo di Aeon è dovuto al continuo utilizzo di nuove tecnologie utilizzate per soddisfare in modo immediato e tempestivo le richieste dei propri consumatori. Creatività e innovazioni hanno trasformato Aeon in una vera e propria tendenza. Aeon rivolge particolare attenzione anche al controllo dei costi e all’eccellente servizio dedicato al cliente. Con un atteggiamento attento, creativo, e innovativo, Aeon ha come obiettivo l’espansione su nuovi mercati.

    Kenda Tires ad Eicma 2015

    Kenda Tires, produttore leader di pneumatici per automobili e moto, si distingue particolarmente per i centri di ricerca e sviluppo su cui l’azienda sta investendo in previsione di un’espansione a livello globale entro il 2020, con un aumento del personale fino a 350 addetti. Il successo dell’azienda è dimostrato anche dalla continua crescita delle vendite, che nel 2015 ha raggiunto il picco.

    TPI ad Eicma 2015

    TPI Bearing, azienda produttrice di cuscinetti, fondata nel 1966. Per 50 anni TPI ha guidato il settore fornendo una gamma di cuscinetti a sfera progettati e personalizzati per l’industria globale. Basandosi sulla completa capacità automatica di produzione e su un rigido controllo sulla qualità, TPI è riconosciuta sia in Taiwan e che nei 38 paesi esteri verso i quali esporta. Al giorno d’oggi, TPI fornisce sul mercato 25 milioni di cuscinetti al mese, dei quali il 30% va all’industria motociclistica, per clienti come KYMCO, SYM, HERO, BAJAJ, TVS, Honda, Yamaha, Suzuki.

    709

    PIÙ POPOLARI