Tagliando RC Auto: non sarà più obbligatorio esporlo

da , il

    Tagliando RC Auto: non sarà più obbligatorio esporlo

    Non sarà più d’obbligo esporre il tagliando cartaceo dell’assicurazione RC auto a partire dal prossimo 18 di ottobre. Era ora, viene da dire. In questo modo gli automobilisti saranno sollevati da questo obbligo, perchè da ora in poi la polizia userà un altro sistema per la verifica della presenza della copertura assicurativa sul veicolo. In poche parole le Forze dell’Ordine potranno accedere ad un’enorme banca dati della Motorizzazione Civile che abbina ad ogni targa la relativa copertura assicurativa, rendendo immediato ed efficace qualsiasi controllo.

    Questa novità porterà interessanti benefici per l’automobilista, perchè le assicurazioni partiranno in tempo reale senza la necessità di dover aspettare il tagliandino da esporre sul parabrezza. E allo stesso tempo ci sarà una maggiore sicurezza sulle strade, perchè sarà impossibile falsificare i controlli della polizia: se prima stampare un tagliando RC auto fasullo non era poi così difficile, sarà ora impossibile ingannare la banca dati della Motorizzazione Civile.

    Le assicurazioni, una volta sottoscritta la polizza, dovranno subito comunicare il fatto alla banca dati dell’Ania (Associazione Italiana per le Imprese Assicuratici), il Sistema Informativo Targhe Assicurate, detto anche SITA. In questo modo le informazioni verranno raccolte dalla Motorizzazione Civile, che saranno poi messe a disposizione degli agenti di pattuglia.

    Per i primi tempi le assicurazioni potranno continuare a distribuire i tagliandi fisici, per far digerire più comodamente il cambiamento agli automobilisti, ma non sarà ovviamente necessario che venga esposto sul parabrezza. Ricordatevi, però, che resta obbligatorio avere in auto con sé il certificato di assicurazione. Anche perchè rischiate molto se girate senza assicurazione