NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Audi Q3 vs Audi Q5, sfida tra le caratteristiche dei SUV tedeschi

Audi Q3 vs Audi Q5, sfida tra le caratteristiche dei SUV tedeschi
da in Audi, Auto, Motori, SUV
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29/04/2015 16:26

    Audi Q3 vs Audi Q5, una sfida in casa tra i due SUV del marchio di Ingolstadt. Chi vuole una sport utility della casa tedesca, se non se la sente di impegnarsi con le dimensioni mastodontiche della Q7, può avere una duplice scelta. C’è l’Audi Q5, che comunque non è piccolissima (4,63 metri in lunghezza e 1,88 in larghezza) e nemmeno economica: il listino parte da oltre 40.000 euro; oppure c’è l’Audi Q3, un SUV più compatto che ha lanciato qualche anno fa la casa dei Quattro Anelli nel nuovo segmento di mercato inaugurato dalla BMW X1. Ultimamente un po’ tutti i marchi tedeschi stanno cercando di ampliare al massimo le proprie gamme, in modo da conquistare più clienti possibili. In questo modo sono nate, ad esempio, la BMW X6 (misto tra SUV ed una coupè), la Mercedes CLS (una via di mezzo tra una berlina ed una coupè), o, per restare in casa Audi, anche la stessa utilitaria A1, che è andata a coprire il settore delle utilitarie, che prima d’ora non era mai stato particolarmente oggetto d’interesse da parte della casa di Ingolstadt (se si esclude l’insuccesso della sfortunata A2). Seguendo questa filosofia è nata anche l’Audi Q3, più piccola ed economica di una Q5.

    A livello estetico è difficile trovare grosse differenze tra i due modelli: sono entrambi dei SUV ed entrambi hanno lo stesso family feeling Audi. Guardando più attentamente il SUV più compatto tra i due, vediamo come la Q3 assomigli alla recente Audi A1 per certe soluzioni, come ad esempio i fanali posteriori o la forma della coda. La “piccola” Audi Q3 comunque ha un frontale abbastanza aggressivo e tanti particolari che tendono a rimarcare la vena fuoristradistica dell’auto, come le protezioni del bordo inferiore dei paraurti o il bordino di protezione in plastica nera sui passaruota. Sono anche numerose le possibilità di personalizzazione. L’Audi Q5, invece, è uscita già dal 2008 e infatti lo stile ricorda più quello delle Audi di quell’epoca: ad esempio il disegno dei fanali anteriori è molto simile a quello dell’Audi A4 o della A5. Il restyling subito a metà carriera le ha dato una ventata di novità, ma le forme di base, molto gradite al pubblico, non sono cambiate molto. La fiancata, seppur simile a quella della sorella minore, risulta più pulita grazie all’assenza delle protezioni in plastica nere. Anche il posteriore è simile, ma il bordo inferiore del paraurti non ha una protezione in plastica grezza ed i proiettori hanno uno stile leggermente più tondeggiante. Anche se l’estetica è un fattore del tutto soggettivo, a noi piace di più la Q5 perchè è più pulita nella linea ed ha meno fronzoli della sorella minore. Uno a zero per il SUV più grande.

    Spendiamo innanzi tutto due parole in generale: l’Audi è forse la casa con la maggiore cure alle finiture e agli assemblaggi, infatti entrambi gli abitacoli sono ben fatti e di ottima qualità. L’Audi Q5 anche all’interno mostra un’impostazione generale simile a quella delle altre vetture della casa tedesca uscite tra il 2007 e il 2008: i comandi sono raggruppati principalmente nella console centrale e nel larghissimo tunnel. Lo schermo del sistema multimediale è incastonato sopra alle bocchette di aerazione centrali. I materiali sono morbidi al tatto e di eccellente fattura, in più troviamo delle belle modanature in legno o in alluminio ad impreziosire l’abitacolo. L’Audi Q3 negli interni, come è stato per l’esterno, si ispira all’A1: il tunnel è di dimensioni minori che sulla Q5, ed i comandi sono tutti spostati sulla plancia. La radio, così come lo schermo a scomparsa nella plancia sembrano proprio presi in prestito dall’utilitaria. Anche per gli interni del SUV più compatto, in Audi hanno voluto abbellire l’ambiente con modanature, anche in questo caso disponibili in diversi materiali. In questa sfida, vista l’eccellente qualità di entrambe le auto non si può che stabilire una parità: due ad uno per la Q5.

    L’Audi Q3 è il SUV più compatto al momento nella gamma della casa di Ingolstadt: la lunghezza misura solo (si fa per dire) 4,39 metri, mentre la larghezza è di 1,83 metri. Altezza e passo sono rispettivamente di 159 e 260 cm. Il bagagliaio misura in configurazione standard 460 litri, estendibili a 1365 abbattendo gli schienali posteriori. Abbiamo anche visto di recente le caratteristiche dell’Audi Q3, dove sono riportati tutti i dettagli. L’Audi Q5 ha dimensioni paragonabili a quelle di una berlina di segmento D, infatti in lunghezza la sport utility tedesca misura 463 cm, mentre in larghezza i centimentri sono 188. Il passo è di 2,81 metri, mentre l’altezza ne misura 1,65. La capienza del vano bagagli è di 540 litri, che diventano ben 1560 con soli due passeggeri a bordo. Dal momento che lo spazio a bordo è di buon livello su entrambe e che tutte e due hanno un baule sufficientemente capiente per le esigenze di una normale famiglia, questa prova la vince la Q3 che grazie alle dimensioni minori è molto più pratica della sorella maggiore, specialmente in città. Due pari.

    Per quanto riguarda i motori dell’Audi Q3, troviamo un 2.0 TFSI a benzina da 170, 180, 211 o 220 cavalli, nonchè il più piccolo 1.4 TFSI da 150 cavalli ed il potente 2.5 TFSI cinque cilindri da 340 cavalli. Tra i diesel c’è il solo 2.0 TDI, frazionato nelle potenze di: 120, 140, 150, 177 e 184 CV. Il 2.0 TFSI meno potente e il 2.0 TDI 177 CV hanno le stesse prestazioni: 8,2 secondi per fare da 0 a 100 km/h e 212 km/h di velocità massima. Per quanto riguarda le prestazioni dell’Audi Q3 da 211 CV: 230 km/h come velocità di punta e appena 6,9 secondi per arrivare a 100 km/h. Se la cava bene anche il TDI da 140 CV che vanta un’accelerazione 0/100 km/h in meno di 10 secondi e 202 km/h di velocità massima. I consumi variano tra i 12,9 km/l della 211 CV e i 19,2 km/l della 2.0 TDI 140 CV. L’Audi Q5 ha motori in genere più potenti: a benzina ci sono un 2.0 TFSI da 180 o 225 CV, nonc’è il più grosso 3.0 V6 da 272 cavalli. Lo 0/100 km/h è coperto dalla 180 CV in 8,5 secondi, mentre la velocità massima è di 210 km/h, giusto per dare un’idea. La gamma di motori a gasolio prevede un 2.0 TDI da 150, 163, 177 e 190 cavalli ed un 3.0 V6 TDI da 250 e 258 CV. La versione più sportiva è la SQ5 TDI 3.0 V6 da 313 cavalli. C’è poi anche un’interessante versione ibrida: il 2.0 TFSI a benzina è abbinato ad un motore elettrico per una potenza totale di 245 cavalli. Anche se la Q5 è più potente, ogni SUV ha motori adeguati alla mole dell’auto. Infatti anche in questa prova c’è una sostanziale parità. Tre pari.

    I prezzi dell’Audi Q3 partono dai 29.900 euro della versione 2.0 TDI 120 cavalli, per artivare fino ad un massimo di 58.900 euro per la Q3 RS 2.5 TFSI da 340 cavalli. Dando un’occhiata ai listini dell’Audi Q5, vediamo che la versione più economica è la 2.0 TDI 150 cavalli, che parte da 39.550 euro, mentre al top di gamma si piazza la SQ5 3.0 V6 TDI Biturbo Quattro Tiptronic Business, per la quale servono 68.320 euro. In definitiva, la differenza di costo tra l’Audi Q3 e la più grossa Q5 è di circa 9.000 euro: vittoria netta per la più piccola Q3 in questa ultima prova. Quattro a tre per il più piccolo SUV Audi.

    Guardando il punteggio vince l’Audi Q3, ma come ripetiamo sempre non è tanto importante il punteggio fine a se stesso, quanto piuttosto una valutazione personale. Noi mettiamo in evidenza pregi e difetti di ogni modello, ma spetta a voi capire quale modello si adatta maggiormente alle vostro esigenze. La Q3 costa meno ed è più pratica in città, la Q5 è più cara ma offre più spazio.

    1391

    PIÙ POPOLARI