Alfa Romeo Giulietta vs Audi A3: confronto tra le due berline

Alfa Romeo Giulietta vs Audi A3: confronto tra le due berline
da in Alfa Romeo, Audi, Auto, Motori
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29/04/2015 16:26

    Vi proponiamo unconfronto tra due berline compatte: Alfa Romeo Giulietta vs Audi A3. La prima della casa automobilistica italiana Alfa Romeo, è una vettura in commercio dal 2010 che ha riscosso un buon successo fino ad ora, soprattutto da noi. La seconda, tedesca, è più recente, sul mercato dal 2012, e nasce dalla piattaforma modulare del gruppo Volkswagen battezzata MQB, la medesima dalla quale deriva anche la Golf 7. Si tratta due auto che, pur appartenendo alla medesima categoria, risultano essere molto diverse sia per filosofia che per estetica e contenuti. Analizziamo adesso le due automobili sotto diversi aspetti, per vedere quale vettura risulti essere la migliore e la più vicina alle vostre esigenze.

    Occupandoci delle dimensioni dell’Alfa Romeo Giulietta possiamo notare una lunghezza di 4.35 metri, una larghezza di 1.79 metri, con un passo di 2.63 metri ed ha un’altezza pari a 1.465 metri. La capacità del vano portabagagli è di 350 litri. Le dimensioni dell’Audi A3, invece, vedono una larghezza di 1.78 metri, una lunghezza di 4.24 metri ed un’altezza di 1.42 metri. Il bagagliaio? Parliamo di 365 litri con i sedili in posizione, ma si raggiungono i 1100 litri con i sedili posteriori ribaltati. L’Audi A3 Sportback, la cinque porte, è, invece, lunga 4.31 metri, larga 1.79 metri ed alta 1.43. Il bagagliaio per lei ha una capienza che va da un minimo di 380 ad un massimo di 1220 litri. Il confronto tra l’Alfa Romeo Giulietta e l’Audi A3 si conclude con una sostanziale parità, viste le dimensioni quasi analoghe tra le due.

    L’Alfa Romeo Giulietta ha portato avanti lo stile già visto su Alfa 8C e Mito, portandolo ad una nuova dimensione. Rispetto alla sorellina minore, però, può vantare uno sguardo più aggressivo al frontale, con fanali con luci diurne a LED dal fondo brunito ed uno scudetto a trilobo di dimensioni maggiori. L’andamento delle fiancate è dinamico e sportivo, merito anche della maniglia posteriore annegata nel montante C. Riuscito anche il posteriore, che prevede un lunotto piuttosto inclinato e fanaleria orizzontale con tecnologia a LED. Per quanto riguarda l’estetica della nuova Audi A3, la berlina presenta allo stesso tempo linee essenziali, taglienti e raffinate. La carrozzeria della vettura tedesca è molto più aggressiva e sportiva, pur non cambiando troppo rispetto a alla versione precedente. I fari sono sottili e spigolosi, la mascherina molto ampia presenta gli angoli superiori smussati, ma le proporzioni generali sono quelle familiari di casa Audi. Il montante posteriore si presenta molto inclinato, caratteristica oramai comune a molte medie di segmento C, dettaglio molto apprezzato dal pubblico, che dona sportività e grinta alla vista laterale. Il confronto in termini di design non è mai facile, trattandosi di un aspetto soggettivo, ma ci sentiamo di premiare l’originalità dell’Alfa Romeo Giulietta.

    Gli interni dell’Alfa Romeo Giulietta si ispirano, specialmente per quanto riguarda la plancia, a quelli della supercar Alfa 8C. La consolle centrale è leggermente rivolta verso il guidatore, mentre l’intera plancia è a sviluppo orizzontale, percorsa per tutta la sua lunghezza da una modanatura color antracite. Buona parte della plancia è in plastica morbida, mentre sui pannelli porta la plastica è rigida. Di bella presenza e ben realizzati anche i sedili, che sono di sicuro impatto scenico se scelti con i rivestimenti in pelle. Il livello generale di finiture e qualità è di buon livello, segnando un ottimo passo in avanti rispetto alle Alfa Romeo del passato. Gli interni della nuova Audi A3 sono caratterizzati da materiali di alta qualità e per la maggior parte morbidi al tatto, ma anche dagli assemblaggi precisi. L’abitacolo della nuova vettura di segmento C appare molto simile a quello della A1, con la console centrale estremamente semplificata, dove spicca il sottile schermo del navigatore, che fuoriesce in cima alla consolle. Come per ogni altro modello Audi, la personalizzazione degli interni sarà affidata direttamente alla mano del cliente, che potrà scegliere tra numerose rifiniture. Grazie alle buone possibilità di personalizzazione ed al livello di finiture al top di gamma, il confronto è vinto dall’Audi A3.

    L’Alfa Romeo Giulietta prevede un pianale con sospensioni MacPherson evolute all’anteriore e multilink al posteriore. Il motore è anteriore, come la trazione, ed è montato in posizione trasversale. La gamma a benzina prevede i 1.4 turbo da 105, 120, 150 o 170 cavalli; i diesel sono i 1.6 JTDm da 105 cavalli o 2.0 JTDm con 150 o 175 cavalli. A queste si aggiunge anche la versione a GPL 1.4 turbo da 120 cavalli, mentre il top di gamma è rappresentato dalla Giulietta Quadrifoglio Verde 1.750 TBi da 240 cavalli. Del tutto identica l’impostazione meccanica dell’Audi A3: sia lo schema sospensivo, che la trazione sono identici. Rispetto all’italiana, la tedesca ha anche la possibilità di montare la trazione integrale Quattro, di serie sulle versioni top di gamma. I motori a benzina sono il 1.2 TFSI da 110 cavalli, i 1.4 TFSI da 125 e 150 cavalli, il 1.8 TFSI da 180 cavalli, il 2.0 TFSI da 300 CV (Audi S3) ed il 2.5 TFSI da 367 cavalli (Audi RS3 Sportback). I diesel, invece, sono il 1.6 TDI da 110 cavalli ed il 2.0 TDI da 150 o 184 cavalli. C’è anche la versione bifuel benzina/metano da 110 cavalli. La scelta di motori è abbastanza equivalente, ma ci sentiamo di premiare l’Audi per la presenza anche della trazione integrale e del maggior numero di unità.

    Sul tema prezzi c’è poco da fare: le Audi si fanno pagare care. L’Audi A3 parte da 22.640 euro per la versione base, fino ad arrivare ai quasi 50.000 euro della RS3. Senza contare che, vista la ricca scelta di optional, è facile far lievitare il prezzo di listino di qualche migliaio di euro. L’Alfa Romeo Giulietta, che vince dal punto di vista dei prezzi, parte da 19.750 euro, per arrivare ad un massimo di 34.500 euro della Quadrifoglio Verde con cambio TCT doppia frizione.

    1025

    PIÙ POPOLARI