Bio-Bus: l’autobus ecologico alimentato da feci umane

Bio-Bus: l’autobus ecologico alimentato da feci umane
da in Auto, Motori
    Bio-Bus: l’autobus ecologico alimentato da feci umane

    Ecco un pieno il cui prezzo non dovrebbe variare a seconda dell’attualità internazionale. Il regno unito ha inaugurato una linea di autobus non come le altre: funziona grazie alle feci umane. Capace di guidare per 300 km con un solo pieno, il veicolo in questione unisce la città di Bath all’aeroporto di Bristol (Sud dell’Inghilterra). I 40 passeggeri di questo autobus ecologico viaggeranno grazie agli scarichi umani rilasciati nelle fogne. Ogni pieno equivale alla produzione annuale di cinque persone. Questo sistema è meno inquinante rispetto i motori diesel e utilizza una fonte di energia rinnovabile e disponibile in grandi quantità.

    La ditta GENeco, che si occupa dell’autobus, recupera la sua materia prima direttamente dal sistema di fogne di Bristol. “Grazie al trattamento degli scarichi e degli scarti alimentari impropri al consumo umano”, spiega Mohammed Saddiq, manager generale di GENeco, al Guardian, “siamo in grado di produrre abbastanza bío metano per alimentare la rete nazionale per un totale di 8500 case così come far funzionare il Bio-Bus. I veicoli alimentati con gas hanno un ruolo importante nel miglioramento della qualità dell’aria nel Regno Unito, ma il nostro progetto si spinge ancor più oltre. E’ alimentato dal popolo, compreso persino i suoi stessi passeggeri.”

    Fino a 10.000 persone sono attese ogni mese su questa linea. Il gas in eccesso sono invece direttamente iniettati nella rete nazionale. GENeco recupera parte degli scarichi di Bristol e li rimanda in contenitori dove subiscono un processo di digestione anaerobica.

    In un ambiente povero di ossigeno, la materia organica viene dissolta da microrganismi che rilasciano del metano. E’ questo gas biologico che viene poi raccolto per fornire energia. GENeco è al momento in grado di produrre 17 milioni di metri cubici di metano all’anno. Ma il progetto potrebbe diventare ancora più imponente. In effetti, l’insieme della rete di scarichi di Bristol rappresenta ogni anno 75 milioni di metri cubici ti scarichi e 35.000 t di scarti alimentari in provenienza di case, supermercati e aziende.

    374

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoMotori
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI